Cresce il numero di m-commerce, il commercio online su mobile

m-commerce

in ecommerce

Il 5% dei migliori venditori online in US hanno siti di m-commerce

Tra i 500 maggiori venditori online negli US, il 4% già offre siti di mobile commerce e l’1% sta offrendo siti ottimizzati per IPhone.
Lo conferma un’analisi di Acquity Group, secondo cui entro cinque anni il commercio su mobile raggiungerà il 50% delle transazioni online.

net a porter mcommerceNet-a-porter lancia una applicazione per Iphone

Net-a-porter, azienda inglese leader nel settore del lusso online, ha lanciato un’applicazione per comperare via Iphone, che dimostra che è più facile usare Iphone che navigare con il computer. Pagine chiarissime, niente fronzoli inutili, facilità di accesso, compilazione dei dati necessari al pagmento usabilissima.

Your Reebok: l’applicazione Iphone che ti fa personalizzare le tue sneaker

Al momento la spedizione è solo per clienti residenti in US, Your Reebok è l’applicazione Iphone che ti permette di scegliere e personalizzare le tue sneaker Reebok. In questo caso, l’uso facile dell’applicazione trova una enorme posibilità di scelte per cui uno rischia di perdersi.

Si può ovviare alla impossibilità di spedire fuori dagli Stati Uniti in molti modi facili.
Il disegno personalizzato può entrare in una Galleria e tutto sommato l’esperienza è divertente.

Rimane il fatto che la personalizzazione e l’acquisto è decisamente più facile sul proprio pc che sull’Iphone e che qui l’abbandono del carrello è abbastanza facile.

Le applicazioni m-commerce sono veramente utili ?

Al di là dei dati descritti e delle aspettative di crescita dell’m-commerce, a me rimane il dubbio che, in questo momento, siano più gadget che esperienze in grado di generare delle vendite supplementari.

Credo sia possibile che l’acquisto su mobile si semplifichi e si divida come esperienza dall’acquisto online su pc o sulla televisione, che avranno i loro propri formati.
Su mobile credo più ad applicazioni intuitive basate sul catalogo e con acquisto in un solo clic.

Sicuramente siamo all’inizio e resta ancora tantissimo da fare, ma la sfida è interessante anche per lo sviluppo di modi di interpretazione e linguaggi specifici.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: