La parte più trascurata per avviare un sito web: la ricerca

ricerca web

in web marketing

Ogni volta che si inizia un nuovo progetto che sia un blog, un nuovo sito, una campagna PPC, lo sviluppo di una nuova idea, si parte con un grandissimo entusiasmo e poi non si vede l’ora che sia finita la spesa (a volte anche una emorragia…) e non sembra mai di vedere la luce alla fine del tunnel.

L’errore più grande che si possa fare, che tutti prima o poi fanno e che tanti hanno già fatto, è ignorare la parte più importante di una campagna…la ricerca.

Se avessi 12 mesi di tempo per mettere insieme una campagna, non sarei sorpreso se ne avessimo spesi 11 facendo ricerche per trovare il giusto appeal.

La citazione è di John Caples, uno dei più famosi copywriter, ed ha molta ragione.

Se non comprendi veramente a fondo:

Se non comprendi a fondo …

  • quello che vogliono i tuoi clienti;
  • chi sono i tuoi clienti;
  • come usare le parole dei tuoi clienti,

potresti essere condannato prima di cominciare.

Piccoli test possono fare risparmiare tempo e danaro.

Ci sono alcuni piccoli passi che sembrano cose di senso comune, ma è sorprendente vedere quante volte ci si dimentica di farle. Per esempio se pensi di fare un ebook su un argomento di tuo interesse, potrebbe essere una buona idea verificare se la nicchia è redditizia con una campagna associata a delle landing page .

Proporre quello che cercano i visitatori.

La stessa cosa, lo stesso identico prodotto, può essere cercato in modo diverso, e con chiavi diverse,  a seconda dell’età del possibile consumatore.
Perdere peso a 25 anni ha motivazioni diverse che a 50 anni. Da una parte c’è chi vuole impressionare gli amici  e “colpire” l’altro sesso, dall’altra l’interesse maggiore è perdere peso per una questione di salute e benessere. Non solo, ma al fondo, agisce sempre una motivazione irrazionale che bisognerebbe scoprire ed analizzare.
Tutti ti diranno che vogliono perdere peso per stare in forma, ma in un cinquantenne potrebbe anche esserci la speranza che la moglie lo guardi come quando aveva vent’anni…

Trovare la motivazione irrazionale non è facile, ma può essere il motivo con cui realmente connettere in maniera profonda il cliente con il commerciante.

Imparare ad usare la lingua del cliente

Una delle chiavi di vendita è parlare allo stesso modo dei tuoi clienti.

“Avere una pancia piatta” va bene per un pubblico femminile e “bruciare grasso, costruire il muscolo” attira di più gli uomini. Si possono usare sondaggi, costruiti sia su Google Docs che su SurveyMonkey o altri strumenti ancora, per cercare di capire come usare le parole, come disporre i contenuti e come organizzare una vendita.

Così se stai promuovendo un’offerta, un ebook o pensi di vendere il tuo prodotto/servizio, è necessario essere sicuro di studiare e capire tutto quello che puoi sui tuoi clienti potenziali, per poi trasformarlo in un’offerta convincente, con un testo appropriato, e molto meno impersonale e poco significativo di quello che stai usando ora.

Anche se non vuoi mettere in campo una ricerca vera e propria, fatti un favore, trascorri qualche ora sui blog, sui forum o fai una semplice indagine tra  i tuoi lettori per farti un’idea di quello che stanno cercando.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: