Marameo design ad Abitare il Tempo a Verona

marameo design

in style on the spot

Ho visitato Abitare il Tempo la rassegna che si svolge a Verona dal 17 al 21 settembre. Il mondo che gira attorno all’arredamento è davvero gigantesco. Si può declinare per prodotti, ambienti, stili, caratteri, materiali, complementi, accessori, in una infinità di collocazioni e riferimenti diverse.

Un universo grande ed esteso dai confini labili che si intersecano con moltissime attività.
D’altronde è elemento insostituibile della nostra vita quotidiana e del paesaggio in cui ci muoviamo.

E’ davvero impossibile dar conto di ogni cosa, come è impossibile cercare di capire tutto.
Ho quindi scelto alcune cose che mi hanno interessato e colpito, senza una particolare relazione, ma che hanno sollecitato una idea ed una fantasia.

Marameo Design è tra queste per una particolare storia.

Nel 1969 mio padre aprì un negozio di jeans utilizzando come scaffali del cartone da imballaggio, tagliato, aperto e con ripiani sempre di cartone. Gli spazi di esposizione erano divisi da una impalcatura di tubi innocenti gialli, le pareti dipinte di blue e lamapadari in banda metallica forata rossa con semplici lampadine appese.
Non sarebbe comune oggi un negozio così, non lo era 40 anni fa.

Vedere il prodotto di Marameo design mi ha riportato agli anni dell’adolescenza quando entravo ed uscivo da quel primo negozio ed imparavo a conoscere i prodotti ed i materiali che per tanti anni mi hanno appassionato.

l cartone, lo si rende modulabile e resistente, e si progettano pareti, divisori, elementi di arredo, divani, sedute, tavoli, piccoli e capaci scaffali.

Proposto in due colori, bianco ed avana, e però combinabile con effetti sorprendenti se poi si adopera assieme a superfici lucide oppure opache come vetro e plexiglass.marameo design

Marameo distribuisce in Europa i Bloxes di cartone, inventati da Jef Raskin.

Jef Raskin, matematico, filosofo e ingegnere informatico ha legato il suo nome al team del progetto Lisa® e al CEO Steve Jobs. A Jeff Raskin, morto nel 2005, si deve il nome e la realizzazione del progetto MacIntosh®
Tra gli anni ‘60 e ‘70 Jeff Raskin progetta i Bloxes, contrazione delle parole “blocks” e “boxes”, pensando a delle interfacce modulari da costruire.

Il figlio Aza Raskin, con l’amico Andrew Wilson, mette finalmente in commercio i Bloxes nel 2008

Un’idea semplice e geniale

Si utilizza un materiale semplice e facile come il cartone, lo si rende modulabile e resistente, e si progettano pareti, divisori, elementi di arredo, divani, sedute, tavoli, piccoli e capaci scaffali.

Proposto in due colori, bianco ed avana, e però combinabile con effetti sorprendenti se poi si adopera assieme a superfici lucide oppure opache come vetro e plexiglass.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

libreria con tubi innocenti, libreria tubi innocenti

Commenti

comments

Previous post:

Next post: