Un negozio online non è un progetto semplice e poco costoso

negozio online

in ecommerce

Arrivano diverse richieste di progetto, di supervisione, di accompagnamento per progetti di ecommerce. Molte persone ed aziende affrontano la questione con consapevolezza e capacità di analisi. Altri hanno una visione non realistica delle cose. Nella vita e nelle discussioni tra persone ci sta tutto, anche idee e prospettive diverse.

Il problema serio è quando i fondamentali sono proprio sbagliati e rischiano di essere fonte di disillusioni, anche cocenti. Gli argomenti che reputo sbagliati possono essere:

  • Aprire un negozio online è più semplice ed economico che aprire un negozio sulla strada
  • Abbiamo fretta: la fretta è una cattiva consigliera, voler fare le cose in fretta, vedere cosa succede e metterci mano in seguito pezzo a pezzo rischia di essere più costoso che gratificante.
  • Facciamo tutto da soli, perché la nostra  capacità di investimento è molto bassa.

La concorrenza su Internet è dappertutto

Se apri un negozio in una via commerciale, o in un centro commerciale, la concorrenza è limitata dallo spazio fisico. I locali commerciali sono in un numero fissato e la varietà commerciale è disponibile a vista d’occhio.
Su Internet i concorrenti sono in numero praticamente illimitato e crescono giorno dopo giorno.

La concorrenza su Internet cresce giorno per giorno

Immagina che nella tua via commerciale ogni giorno apra un nuovo negozio, giorno dopo giorno. Per quanto un settore sia saturo, giorno dopo giorno, aprono negozi online. Tutti con la speranza di vendere qualcosa, tutti con l’ambizione di dire la parola ultima e definitiva. Poco importa che la mortalità sia alta. Giorno dopo giorno la concorrenza cresce. I tuoi fornitori aprono negozi online, i produttori che ti riforniscono aprono negozi online, i tuoi amici aprono negozi online….

Su Internet la concorrenza è ad un solo clic e basta un solo errore per perdere il cliente.

Nel tuo negozio nella via commerciale sai che il tuo cliente quando entra può anche non comperare. Ma sai anche che dovrà fare diversi chilometri per trovare il tuo stesso prodotto, spendere almeno un’ora di tempo in auto, per non essere sicuro di trovare lo stesso prodotto e lo stesso prezzo.

Online il concorrente è ad un clic di distanza, la comparazione dei prezzi è veloce.

Ma soprattutto nel tuo negozio sulla strada sei tu che accogli il cliente, gli parli, lo blandisci, capisci la sua esigenza, proponi il prodotto, proponi un’alternativa: dirigi la vendita. Il cliente online non entra dalla porta, arriva da ogni punto diverso, la prima impressione conta tantissimo, non riesci a corrergli dietro…
E’ molto più facile organizzare un percorso cliente in un negozio tradizionale che in un ecommerce.

Non finisci mai di investire.

Apri un negozio, sistemi l’arredamento, metti la merce nello scaffale, segui le vendite. Nel tuo negozio online continui ad analizzare il traffico, a testare, a migliorare le pagine, e devi continuamente investire.
Niente investimento=niente miglioramento.

Molto più lavoro per un negozio online

Per aprire un negozio tradizionale.

  • affittare un locale commerciale
  • acquistare la merce per la vendita
  • acquistare un registratore di cassa
  • sistemare l’arredamento
  • esporre la merce negli scaffali ed in vetrina seconda una logica
  • attendere i clienti

Per un negozio online

  • Scegliere la soluzione ecommerce adatta ai tuoi bisogni
  • Creare il sito web (da soli ? un aiuto ? una consulenza ?)
  • Gestire i flussi di pagamento (paypal, carte credito, bonifico bancario, contrassegno)
  • Comprare la merce da rivendere, oppure creare un contratto di dropship
  • Gestire le merce in entrata ed uscita con un programma connesso all’ecommerce.
  • Scrivere i testi delle inserzioni, scriverli per convincere i clienti all’acquisto
  • Fare le foto dei prodotti, uno ad uno. Foto di buona qualità, angolature diverse.
  • Gestire l’inserimento dei prodotti online
  • Gestire gli ordini di acquisto
  • Preparare le spedizioni, gestire la logistica
  • Gestire le eccezioni, i ritorni e la soddisfazione del cliente.

Un maggior numero di competenze per vendere online

Gestire un negozio non vuol dire essere un commerciante: è vero in molti casi e se ne ha la prova quando si entra in posti dove nemmeno ti salutano  e sembra che il cliente dia fastidio.
Ma gestire un negozio online impone di essere un commerciante, un manager, avere conoscenza di usabilità, di web analytics, di cosa serve a creare e sostenere il traffico. Tutte cose che si possono imparare, ma anche tutte cose senza le quali è davvero difficile pensare ad una attività di successo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

gestire un negozio online, creare comanda negozio

Commenti

comments

  • Articolo molto interessante.
    Le analisi comparative tra le attività online e offline non sono tante e quelle che ho letto non mostravano con tanta chiarezza le difficoltà di gestione di un’attività di E-Commerce e quindi l’importanza della professionalità e della competenza in ambito web.
    Complimenti 🙂

Previous post:

Next post: