Nuovi e-commerce ed idee di successo: MyFab

myfab

in ecommerce

Come creare e gestire la domanda: il conto alla rovescia di MyFab

MyFab ha aperto in Germania la scorsa settimana. E con questo lancio, ecco un’altro e-commerce in partenza con un modello di business affascinante ed originale. Per chi immagina un sito di vendita come una collezione a catalogo di prodotti monotoni, la dimostrazione che si possono proporre idee nuove.

MyFab è un mix di successo tra Threadless e Letsbuyit

MyFab vende mobili, elementi di arredo e design, ma anche scarpe ed altri prodotti, producendo direttamente, saltando gli intermediari.

Tutti i prodotti myfab sono offerti per un periodo di tempo compreso tra 3-7 giorni, durante i quali saranno raccolti gli ordini.
Alla fine della promozione delle vendite, gli ordini completi saranno trasferiti da MyFab che produrrà il prodotto su richiesta.
Finché una collezione ha successo, sarà ancora offerta – in caso contrario sarà ritirata.

La merce è attualmente consegnata in Francia, in Germania e nei Paesi Bassi.

Un altro modo di acquisto

Afferma MyFab:
oggi i grandi marchi hanno definitivamente consgnato la loro produzione a delle fabbriche straniere e continunano ad imporci senza alcuna giustificazione una politica di loro margini e prezzi alti. Con MyFab si accede direttamente al produttore della mercanzia, senza alcun intermediario.”

Un modello innovativo di business

MyFab mostra molto chiaramente come si può integrare un processo di produzione attuale con un modello convincente di buisness. L’idea vincente è quella di legare la personalizzazione di massa alla produzione in quantità.

La catena prevede:

  • la votazione del prodotto
  • l’acquisto online
  • la produzione
  • e la consegna (un mese il tempo medio)

con il cliente che segue passo passo cosa sta succedendo al suo ordine.
Una buona situazione win win per il commerciante ed il cliente, che è premiata anche dai capitali che hanno investito su MyFab. E’ recente la notizia della seconda tornata di finanziamenti di 5 milioni di euro a cura di Alven Capital e BV Capital.

A margine dell’operazione sicuramente vincente, sarebbe interessante anche conoscere la posizione della società in termini di responsabilità etica.
Sia per quello che riguarda la produzione e le condizioni in cui avviene, ma anche il trasporto ed il contributo più generale alla diminuzione di sprechi di energia.
Sarebbe un elemento che i clienti potrebbero valutare molto positivamente , accrescendo il valore del loro acquisto.

Giovanni Cappellotto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

idee e commerce, idee e-commerce, idee ecommerce, e commerce idee, myfab, idee di successo, idee di e-commerce, myfab italia

Commenti

comments

Previous post:

Next post: