I più importanti trends per l’ecommerce nel 2010

commercio online

in ecommerce

Un report di FPP Global identifica i più rilevanti trends per l’ecommerce nel 2010

Nonostante la recessione mondiale, le vendite online crescono nel mondo e nuove prospettive si stanno affacciando in questo settore.

La relazione afferma che gli acquisti on-line si stanno spostando dalla semplice transazione a qualcosa che comprende anche la scoperta, l’intrattenimento e le esperienze sociali.

Riepilogando il report in oggetto le cose interessanti sono:

L’incremento dei servizi su mobile:

Cresce il mercato degli smartphone, aumentano la dimensione degli schermi, il mercato delle applicazioni crescerà nel 2010. Le applicazioni mobili guideranno le vendite sugli ecommerce. Potrebbe anche aumentare l’uso dell’ Augmented Reality.
Solo fino ad oggi nel 2009 su eBay sono stati spesi 400 milioni di dollari via Iphone.

Nuove modalità di rifornimento dei negozi

L’aumento dei costi di mobilità potrebbe spingere in alto la richiesta di prodotti da acquistare online. Per i commercianti il problema principale è tenere un inventario corto e garantire la consegna veloc. Una soluzione sta nel dropshipping. Maggiore attenzione alla logistica e al rifornimento, attenzione ai costi senza dimenticare la soddisfazione del cliente.

Il servizio al cliente è fondamentale ed il cliente esprime opinioni ovunque:

I consumatori utilizzano un numero sempre crescente di canali di comunicazione, sono presenti sui social network, seguono Facebook, usano YouTube. La possibilità di esprimere se stessi e di dare una opinione di feedback in un tempo immediato in molti e diversi canali, rappresenta una sfida molto complessa che i commercianti solo ora stanno prendendo veramente sul serio. Il risultato è che i Call center sono sostituiti dai Customer Experience Center in grado di fornire ai consumatori uno spettro molto ampio modi di comunicazione.

E’ importante essere rilevanti

Che piaccia o meno i comercianti online sono valutati più di semplici fornitori di beni e servizi. Di conseguenza, essi devono assumere in modo proattivo la loro funzione e non lavorare in modo impersonale.. Questo significa che i venditori devono ascoltare attivamente i clienti, dialogare ed impegnarsi in una varietà di settori che prima trascuravano del tutto.

Il business intelligente ha bisogno di procedimenti intelligenti

I commercianto conservano una quantità notevole di dati relativi a prodotti e servizi, ma spesso mancano di elementi di acquisizione e di analisi dei processi che trasformino queste informazioni in vantaggi utilizzabili. Nel 2010 ci sarà un maggiore impegno utilizzare al meglio la pertinenza di questi dati, sia per creare operazioni di marketing che processi di business che offrono vantaggi competitivi.

Quello che sta succedendo è questo.
I consumatori che comprano online vogliono oggi il meglio che unisca il tradizionale modo di acquisto nel negozio sotto casa con la comodità ed il prezzo che si ottiene online. Non solo vogliono un servizio eccezionale, un grande valore e una sensazione complessiva che tutto fili senza problemi dall’inizio alla fine, ma vogliono anche avere un rapporto diretto con il singolo o con l’impresa con cui stanno trattando l’acquisto.

Come si legano queste previsioni per il mondo dell’ecommerce con il business plan della tua attività online ?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: