Il nuovo commercio online rompe la catena distributiva.

distribuzione commerciale

in ecommerce

Siamo senza dubbio in un momento di grandi cambiamenti nel mondo dell’ecommerce.

Davvero si sta uscendo da una fase di prove e sperimentazioni e si sta rompendo la tradizionale catena distributiva.
Fino ad oggi il comercio online è sempre stato interpretato come una estensione sulla rete della tradizionale catena distributiva. Produttore-distributore-negoziante-cliente, è il modello dominante, ed il dropship rappresenta una frazione, ma non il modello principale.

La rottura di questa catena sta già avvenendo nella distribuzione tradizionale. Sono sempre più i produttori che si pongono direttamente in rapporto con il consumatore, come sempre più è palese la voglia di saltare l’intermediazione commerciale tradizionale. Questo processo avviene a prezzo di molti scontri e coinvolge molti attori. Ma coinvolge anche molti aspetti che spesso sono dimenticati, come la questione dei diritti di proprietà intellettuale, di riproduzione e di autorizzazione alla vendita di marchi fortemente tutelati.

Il commercio online è ora nella condizione di sperimentare concetti nuovi

TheBakery è una startup con base in Berlino che pensa che la collaborazione tra negozi online può essere il catalizzatore di una rivoluzione e modernizzazione del commercio.

TheBakery cerca di rompere le regole delle vecchie strutture di vendita e di “virtualizzare” ampiamente la distribuzione – e in tal modo consentire la cooperazione e nuovi modelli di vendita tramite Intershop.

“Con le nostre soluzioni standard sarà in futuro possibile aumentare la gamma di prodotti di un negozio con prodotti provenienti da fornitori o produttori di terze parti in modo virtuale.
In questo modo, un numero arbitrario di fornitori può essere collegato con un numero arbitrario di piattaforme senza restrizioni. Naturalmente lo scambio dati funziona in tutte le direzioni automaticamente su interfacce standard “, come dice l’ amministratore delegato di Intershop, Henry Goettler.

TheBakery è condotto dalla squadra che aveva sviluppato la piattaforma Quelle Market, chiusa quando non ci se era accordati sul prezzo di vendita nel momento di forte crisi del gruppo Quelle.

TheBakery si presenta come un fornitore di soluzione indipendente, che realizza molti dei prerequisiti per un commercio moderno:

  • Il collegamento flessibile di diversi produttori e fornitori per l’inserimento di prodotti nel sito del rivenditore.
  • Un carrello uniforme per gli acquisti tramite l’integrazione completa del mix di vendita nel sistema del proprio negozio
  • Inoltre, sebbene TheBakery è gestito da Intershop, in linea di principio tutti i sistemi commerciali possono essere collegate.

Negli ultimi anni, eBay Express, Electronicscout24, Neckermann, Otto e Quelle hanno lottato con le loro piattaforme proprietarie di vendita.

Se il concetto di TheBakery decolla, potrebbe davvero rappresentare una novità di rilievo ed altri sistemi di vendita virtuali si faranno avanti. E possibile utilizzare la soluzione TheBakery per effettuare vendite con i servizi di social shopping e per indicizzare i prodotti sui motori di ricerca.

Gli sviluppi possibili sono molti e si apre una fase di grande competizione.

In questa competizione entra in campo anche eBay che sta preparando il lancio della piattaforma europea tra gennaio e febbraio 2010

TheBakery sarà presentato al prossimo Live Shopping Days conference a Berlino il 28 Gennaio 2010.
Per chi non va a Berlino è possibile partecipare ad un webinar online di presentazione il 21 gennaio 2010

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

nuovo commercio, il nuovo commercio

Commenti

comments

Previous post:

Next post: