Amazon arriva in Italia

amazon arriva in italia

in amazon

L‘annuncio ufficiale dovrebbe essere il 23 novembre. E’ già partita la campagna pubblicitaria a Milano e a Roma con grandi affissioni “Non è il solito pacco”.
Dopo anni che era dato sempre per imminente e mai certo, sarà quindi possibile acquistare su Amazon.it ed anche vendere sulla stessa piattaforma.

Amazon si configura come il più grande negozio online al mondo ed ha caratteristiche diverse da eBay, che è il più grande mercato al mondo.

Che fosse imminente l’arrivo in Italia era visibile da molti segni.
Notevole che nel comunicare i risultati operativi del secondo trimestre 2010 Amazon avesse annunciato l’aumento della superficie dedicata in Europa al servizio FBA, FulFillment by Amazon, portando a 800.000 mq i magazzini in Europa per la consegna immediata e promettendo il raddoppio entro il 2011.
Come poteva rimanere escluso uno dei pochi Paesi Europei con una popolazione superiore a 50 milioni di abitanti ?

amazon italia

Cosa comporterà Amazon in Italia ?

Vantaggi per i consumatori

  • La presenza di un competitore forte come Amazon, che vende direttamente al pubblico, oltre che consentire a venditori di terze parti di inserire prodotti nel proprio catalogo, aumenta l’offerta e la possibilità di scelta.
  • La competizione sul prezzo dovrebbe favorire il consumatore.
    Amazon chiede ai venditori di mettere il prezzo più basso e di non avere in altri siti online un prezzo più alto di quanto vendono su Amazon.
  • Forte spinta verso la spedizione gratuita. E’ da Amazon che è partita per prima la campagna a favore della spedizione gratuita ed oggi è uno degli elementi più cercati dagli acquirenti.
  • Maggiore diffusione del pagamento elettronico e maggiore confidenza negli acquisti online, maggiore diffusione degli elementi che garantiscono i diritti del consumatore.

Finisce, per molti, un’epoca pioneristica dell’e-commerce

E’ fuori dubbio che la presenza di un competitor agguerrito come Amazon cambia il panorama a medio termine della struttura commerciale, non solo dell’e-commerce. I cambiamenti non arrivano mai per piccoli assestamenti quotidiani, ma spesso per sconvolgimenti profondi.
Ed in questo senso la situazione economica attuale sta dando grandi scosse al sistema distributivo italiano.
E’ impossibile che in Italia continui ad esistere la più forte concentrazione di Grande Distribuzione (almeno nelle aree più ricche del Paese), la più alta concentrazione di Outlet, ed anche la più capillare presenza di piccola distribuzione.
Le condizioni economiche e le abitudini di acquisto stanno cambiando –  sono già cambiate – profondamente.

L’arrivo di Amazon costringe ad un salto di qualità.

Amazon in Italia accelera questo processo, non lo determina solo con la sua presenza. E’ già in atto nel momento in cui si è presa confidenza del fatto che un progetto di e-business e la costruzione di un e-commerce di successo, non è un progetto che coniuga magicamente bassi investimenti e grandi guadagni.
E che un’azienda che punta alla vendita online ha bisogno di essere presente in molti canali, ciascuno gestito con le metriche appropriate, le giuste dotazioni finanziarie, gli obiettivi a medio e lungo termine ed una politica di marketing ed acquisizione clienti efficace.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

negozi che accettano paysafecard, negozi online che accettano paysafecard, siti che accettano paysafecard

Commenti

comments

  • In Italia Amazon è decisamente associatom( dal consumatore ) a libri e elettronica di consumo.
    Mentre invece in USA, UK, Francia e Germania vende ormai un pò di tutto.

    E’ stato annunciato se inizieranno con alcune categorie?

    • Si parla che inizi con libri, musica, dvd, software, videogiochi, apparecchi elettronici, orologi e giocattoli, ma è indubbio che la forza di Amazon sta nell’intero catalogo e quindi credo che a breve sia disponibile una gamma vasta di prodotti.

  • Lalla

    Finalmente una buona notizia, credo che fosse ora che Amazon arrivasse anche in Italia, come diceva giustamente Fabio sia su quello inglese che su quello tedesco ci si trova veramente di tutto. La spedizione e’ veloce e curata, e anche i prezzi, decisamente fattibili. Sapete dirmi per caso se accettano anche qui la Paysafecard come gia’ avviene sul sito tedesco? Ho ancora un po’ di credito e non mi dispiacerebbe utilizzarlo.

  • Mia

    Ohhh…finalmente! Speravo tanto che arrivasse questo giorno! Talvolta approffitavo del sito inglese per aquistare qualche libro, ma siccome la merce arrivava dall’estero i costi di commissione erano piú alti. Sapete forse se amazon IT accetta i uguali metodi di pagamento come amazon UK? (carte prepagate ecc.?)

    • Il catalogo di Amazon è una garanzia di assortimento, di prodotto e di prezzo. I sistemi di pagamento purché garantiti e sicuri sono accettati come altrove.

  • ernesto

    ciao sto scoprendo oggi il tuo blog ed è davvero interessante, hai una chiarezza espositiva eccellente, volevo chiederti se si sa quando inizieranno le affiliazioni come già succede nelle altre nazioni?

    • Al momento Amazon distribuisce il proprio catalogo in Italia, e già questo è un buon risultato.
      Credo che tra non molto potrà essere aperto anche a terze parti. Aspettiamo e prepariamoci.
      Grazie per i complimenti, fanno sempre piacere 🙂

  • Bernardo

    Non mi sembra però che sia ancora possibile vendere prodotti…nella versione americana sotto il pulsante “aggiungi al carrello” appare “sell yours here”, e in quella italiana no.
    Forse mi mancano degli elementi. Puoi aiutarmi?

    • Ad oggi, non è ancora concessa in Italia la possibilità di accesso a venditori terzi.
      Al momento sono online sono una parte dei prodotti del catalogo Amazon, successivamente verranno introdotti anche gli altri prodotti ed altri venditori

Previous post:

Next post: