Il SEO spiegato al responsabile di un sito web

seo ed ottimizzazione di un sito web

in web marketing

Lo scopo di questo articolo è di  mettere in evidenza quali sono le sfide ed i vincoli del SEO, in modo che il responsabile di un sito web sappia quali sono i principi base e prenda le migliori decisioni.
Spesso mi capita leggere in alcuni forum di venditori alcune cose improbabili intorno al SEO: rito alchemico, sistema di trucchi per posizionare un sito web, posizionamento garantito…

Dei tantissimi temi del Web, l’ottimizzazione di un sito e delle sue pagine è in testa alle preoccupazioni, quando spesso non arriva ad una ossessione: sono o non sono nella prima pagina di ricerca ?

Il SEO non è inganno e abuso delle regole

L’ottimizzazione di un sito web non è aggirare le regole dei motori di ricerca, ma adattare il sito web a queste regole per ottenere il miglior risultato. Anche se esiste la possibilità di aggirare le regole, non interessa. E’ molto più intelligente seguire le norme.

C’è un aspetto fortemente educativo nel seguire le regole, perché significa assumere il punto di vista del visitatore. Questa cosa è spesso sottovalutata e la si nota su molti siti che presentano i prodotti ed i servizi in un modo sicuramente facile per l’organizzazione interna dell’azienda, ma poco comprensibile per il visitatore, che è abituato a cercarli e a nominarli in modo del tutto diverso.

Possiamo anche paragonare il nostro sito ad una automobile con cui vogliamo fare una gara.
Oltre al fatto di verificare che non abbiamo zavorra inutile, non corriamo con il freno a mano tirato, che le gomme siano in ordine, il motore sia a punto, dovremo anche pensare di aver la miglior configurazione possibile per la gara che dobbiamo fare.
C’è un bel video da guardare: una gara al Paul Ricard tra  una Catheram Seven 130 cv, una Ferrari 360 ed una Porsche 996 GT3 .  Molto difficile staccare la Catheram, non per la velocità di punta, decisamente inferiore, ma per la velocità di percorrenza delle curve che assicura una velocità media superiore ed una percorrenza sul giro migliore della Porsche.

  • Capire il proprio mercato
  • Sapere quello che si sta facendo
  • Avere ben chiari gli obiettivi che si vogliono raggiungere
  • Mettere a punto gli strumenti adatti.

Il referenziamento è molto più che un affare di ottimizzazione di pagine web

E’ una questione di strategia.

Le migliori pratiche di SEO  servono quindi non solo per migliorare le  pagine Web (compreso il catalogo prodotti), ma anche per migliorare il funzionamento dei prodotti e servizi per come sono presentati: si può dire che migliorare il ranking ti aiuterà anche a affinare l’ approccio ai prodotti.

Allo stesso modo la scelta dei nomi dei prodotti, i nomi a dominio dei siti web … sono scelte di marketing che influenzeranno il SEO, ma anche l’immagine del prodotto.

Non ci sono metodi adatti ad ogni cosa

Ci sono sempre obiettivi precisi da raggiungere: ogni gara è una corsa a se, ogni circuito è diverso, cambia il contesto e cambia la concorrenza.
Creare contenuti, ottenere i link, verificare pertinenza e rilevanza di quello che si sta facendo,  è un compito permanente che non finisce mai.

In realtà, questo significa mettersi nei panni e negli occhi dei visitatori e smettere di guardare il mondo attraverso i propri occhi.
Fondamentalmente, questa è l’essenza del marketing e non ha nulla a che fare con il Web, che agisce solo come sviluppatore.

Alcune indicazioni utili

Statistiche di ricerca di Google : analizzare le query più digitate.
Generatore di frasi chiave per Google: per trovare ulteriori parole e frasi chiave
Web Ceo : strumento a pagamento per l’analisi del sito, la ricerca di parole chiave ed altro ancora.
Un infografico molto esplicativo

ottimizzazione siti web seo


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: