Confessione di un assistente personale di eBay

ebay,vendere su ebay, best match

in ebay

Questo lungo articolo è la traduzione di un altrettanto lungo guest post pubblicato da AuctionBytes che racconta in prima persona l’esperienza di un Assistente Personale, ricca di molti aspetti positivi, di consigli e delle difficoltà di gestire un rapporto complesso.

Ho lavorato su eBay per sei anni e mezzo. Ho cominciato a lavorare sapendo quasi niente di eBay, ma dopo appena 4 settimane di formazione, sono stata gettata nella Live Chat quasi subito, e per necessità, ho imparato su eBay molto, molto rapidamente.
Dopo poco più di 3 anni su  eBay sono diventata un Top Account Manager (tsam). Mi è stato assegnato di gestire personalmente ed assistere 218 venditori scelti tra l’1% dei migliori venditori eBay, che generavano almeno 25 mila dollari al mese in vendite su eBay.

Ho trascorso i miei ultimi 3 anni ad eBay come Top Account Manager, e sono stata in grado di aiutare i miei venditori ad aumentare la loro redditività, e a migliorare tutto, dagli annunci, alle funzioni di ricerca, alla conformità alle policy di eBay, dai loro sforzi di commercializzazione anche al di fuori di eBay alle loro strategie di business compresi i loro piani di espansione per l’ impresa.

Quando ho lasciato eBay nell’ottobre 2008, ho compreso che tutto ciò che avevo imparato su eBay poteva essere davvero prezioso, non solo per coloro che già stravedevano per la loro Assistente, ma anche per tutti coloro che vogliono avere successo su eBay. Dopo tutto, ci sono un sacco di cose che avevo imparato negli anni che i venditori non sarebbero mai stati in grado di scoprire.
Ora che non ho più vincoli particolari sulla segretezza, sono più che felice di condividere alcune delle interessanti curiosità ho imparato negli anni.

Potranno anche non fare miracoli per voi ed alcune cose sono semplicemente divertenti, ma tutti abbiamo bisogno di un po’ di intrattenimento talvolta.

1- Gli Assistenti di eBay sono importanti come i vigili del fuoco

Idealmente, gli Assistenti di eBay  sono tenuti a concentrarsi sull’analisi delle imprese dei venditori aiutandoli a crescere. Ma, ovviamente, è impossibile aiutare un venditore eBay a migliorare le proprie vendite quando fosse sospeso. E la maggior parte dei miei venditori sono stati spesso in pericolo di essere sospesi. Così ho trascorso la maggior parte del mio tempo a spegnere gli incendi, cercando di aiutare i miei venditori così da evitare di essere sospesi.
Si potrebbe pensare che i venditori con alto volume di vendita siano troppo esperti per restare intrappolati in questioni minori come le violazioni delle regole di eBay, ma in realtà, le regole di eBay sono la rovina della loro esistenza.

Dallo spamming con parole chiave alle violazioni sui links, dalle violazioni sui marchi registrati rilevate dal programma VeRO, alle offerte con rialzo a trabocchetto e, a volte, anche le frodi,  mi sentivo come una maestra di scuola, bacchettando le mani ai miei  venditori tutto il giorno, facendomi in quattro per cercare di impedire loro di essere sospesi.
Molti dei miei venditori rispettano le regole solo sulla base di quanto gli costerebbe nelle vendite rispettare una particolare norma.
Se il costo del rispetto é troppo alto, tendono a continuare fino a quando non è più conveniente per farlo, vale a dire fino a che non sono minacciati di sospensione per violazioni multiple.

E poi c’era quel pugno di venditori così in alto, quelli che sembrava nessuno potesse toccare. Ricordo di aver percorso uno dei dipartimenti di Trust & Safety e di vedere il seguente post-it su tutte le scrivanie (il nome è leggermente modificato per proteggere il colpevole): “Non toccate il permaloso John Chang“. Potete immaginare che cosa significava …. (ce ne saranno anche in Italia…? – mia nota)

Consiglio
Il modo più semplice per evitare di le violazioni (e di ricevere sanzioni – mia nota) è di diventare intimamente familiari con le politiche di eBay. Ci sono diversi esercitazioni di sicurezza che riguardano alcune delle politiche più importanti del sito, e si dovrebbe passare del tempo, almeno una volta alla settimana, per essere sempre aggiornati sulle ultime modifiche della policy di eBay.

2 – Segmentazione – Come eBay ha imposto un giro di vite sui venditori

Attorno al 2005-2006 eBay ha condotto uno studio enorme per cercare di capire perché quasi la metà degli acquirenti aveva lasciato il sito.Con grande sorpresa, gli acquirenti rivelarono come si sentissero ingiustamente trattati dopo aver ricevuto un articolo errato o  mal contraffatto, e dopo tutto questo, ricevere anche un feedback negativo di ritorsione per la loro difficoltà.

Una delle indagini condotte da eBay ha rilevato che oltre la metà di tutti i venditori eBay (il 52%, per l’esattezza) ha ammesso di lasciare feedback negativi di ritorsione per gli acquirenti, su base regolare, mentre solo il 6% degli acquirenti lo ha fatto.

Come conseguenza, eBay ha deciso di agire rapidamente e severamente, e l’ha fatto.
Hanno orgogliosamente introdotto una  “segmentazione”, in cui i venditori sarebbero stati divisi  in vari gruppi, o segmenti, basati principalmente sui loro punteggi di feedback, le  controversie con  gli acquirenti ed il DSRs (la valutazione dettagliata del venditore), in proporzione alle loro transazioni globali, per vedere chi erano i  peggiori, sbarazzarsi di loro e porre contemporaneamente il timore di Dio in tutti gli altri.

Bene, il problema principale di questo piano “geniale” era che lasciava poco spazio al buon senso e alla comprensione.
Alcuni venditori erano poi così grandi che sono rimasti al sicuro da ogni sospensione, anche se avevano decine di commenti di feedback negativi, DSRs basso e continue controversie con gli acquirenti.
Eppure altri venditori venivano cancellato per aver appena 2-3 commenti di feedback negativi, entro un periodo di 6 mesi, a causa del loro numero complessivo di vendite più piccolo di altri venditori.

Durante questo tempo, ho temuto di arrivare al lavoro e scoprire che qualcuno dei miei venditori era stato messo nei segmenti C e D, i “peggiori” tra i venditori, perché ciò significava che avrei dovuto chiamarli e avvisarli di quanto fossero vicini a essere sospesi.

Consiglio
Anche se ho ragione di credere che il programma di segmentazione di eBay sia allentato un po ‘ negli ultimi 2 anni, è ancora estremamente importante  evitare un feedback negativo, valutazioni dettagliate basse, e controversie con il  compratore a tutti i costi.
Sii gentile, generoso e onesto con gli acquirenti, e fai anche uno sforzo supplementare per soddisfare il cliente. Essere flessibile, capace di negoziare, reattivo, e mantenere buone politiche di vendita, e non si dovrebbe mai avere un problema con la segmentazione.

3 – Il problema delle spese eccessive di spedizione

Prima che eBay iniziasse a forzare verso la spedizione gratuita, i costi di spedizioni erano fuori controllo sul sito. Era una cosa normale vedere un cellulare costoso listato a prezzo fisso per 1 centesimo, ma con un costo di spedizione di $ 299. Non solo questi annunci erano estremamente fuorvianti e ingannevoli per gli acquirenti, ma erano considerati come violazioni della politica di Circonvenzione delle Tariffe eBay,  in quanto i venditori traevano i loro profitti dalle spese di spedizione, che non erano soggette a commissione di eBay.

Così in un primo momento, è sembrata  una buona notizia quando eBay ha cominciato regolare il costo che i venditori avrebbero potuto caricare per la spedizione.
Il problema, però, è che ancora una volta, eBay ha cercato di applicare un unico criterio rigoroso, ad un gruppo molto ampio e diversificato di venditori, e ne sono seguiti molti problemi.

Proprio come è stato fatto con la segmentazione, eBay ha istituito delle  linee guida e regole molto severe per le spese eccessive di spedizione. Hanno studiato i costi di spedizione di tutta USPS, UPS, FedEx, ecc al centesimo, e spesso, se un venditore chiede un centesimo sopra l’importo autorizzato a spedire, eBay avrebbe potrebbe anche chiudere l’inserzione.
(il tetto sui costi di spedizione vale per ebay.com, in Italia eBay spinge per la spedizione gratuita promettendo una maggior visibilità, non tutte le policies sono uguali in tutto il mondo. – mia nota)

Uno dei principali problemi, però, è che ancora una volta, il criterio è stato applicato in modo non uniforme. Mentre i  piccoli venditori avevano inserzioni rimosse destra e sinistra per  costi di spedizione che erano solo pochi centesimi oltre il limite stabilito per il tipo di spedizione, la medesima  politica non si applicava agli acquisti con più quantità a tutti i venditori.
Pertanto, mentre i venditori erano invitati a caricare non più di 10,70 dollari per spedire un telefono cellulare, per esempio, altri sono stati autorizzati ad addebitare 107 dollari per spedire 10 telefoni cellulari, che naturalmente è assurdamente costoso e eccessivo.

Inoltre, la politica delle spese di spedizione eccessive  non è stata applicata alle spese di spedizione internazionale. Così mentre i venditori hanno dovuto essere cauti con i loro costi di spedizione negli Stati Uniti, potevano caricare praticamente quello che volevano per la spedizione internazionale.

Ora per essere chiari, non so se la politica è ancora in corso di attuazione in questo modo, ma lo è stato fino a quando ho lasciato eBay nel mese di ottobre 2008.

Consiglio

In breve, il modo migliore per gestire i costi di spedizione e per rispettare la politica di eBay è quello di mantenere questi costi del tutto separati dai calcoli di profitto. In altre parole, non cercare di fare soldi con le  spese di spedizione, e di attenersi al requisito di eBay di  caricare solo le spese effettive, più un paio di dollari per la movimentazione e per i materiali da imballaggio.

Non solo ci si mantiene nel pieno rispetto delle regole di eBay, ma avrai grandi benefici grazie ad acquirenti soddisfatti, una superiore valutazione del venditore ed una minore probabilità  di innescare controversie, nonché un feedback negativo o neutro.

4 – Ingannare il sistema

Una delle questioni più inquietanti che ho incontrato mentre lavoravo su eBay era come alcuni venditori eBay fossero impegnati in tattiche subdole e sleali per sostenere la loro attività di vendita sul sito.
Invece di spendere il loro tempo per crescere con modi nuovi e creativi,  per commercializzare i loro prodotti e promuovere i loro annunci, molti venditori adottarono la loro primaria tattica di marketing  nel cercare di far sospendere il maggior numero dei loro concorrenti . Alcuni di loro passano ore e ore alla ricerca degli annunci dei rivali sottolineando le violazioni da riferire, e di tanto in tanto  ci chiedono di sottoporre tali relazioni per loro conto.

Un venditore molto grande aveva un creato un programma che riportava automaticamente centinaia di inserzioni di un venditore ogni pochi secondi, per essere in grado di abbattere l’intero stock di molti dei suoi concorrenti in un giorno o anche meno, a volte per una cosa semplice come un parola chiave persa in una descrizione dell’oggetto che non si riferiva al 100% allo stesso oggetto in vendita. Una volta  gli è capitato di appigliarsi ad una piccola violazione su delle inserzioni di un mio assisitito ed è stato in grado di ottenere la cancellazione in poche ore di tutte le  50.000 inserzioni del venditore.

Questi venditori diffondono negatività e sfiducia tra la comunità di eBay, e mai niente di buono è venuto fuori dai loro sforzi volti a danneggiare altri venditori.

C’è un venditore in particolare che non dimenticherò mai, così pervicaci sono stati i suoi sforzi per ottenere che il suo principale concorrente fosse sospeso. Lui e il suo concorrente vendevano rimorchi Airstream, e lui mi ha contattato almeno 2-3 volte a settimana per un periodo di oltre 2 anni, scrivendo in maniera massiccio email contenenti lunghe decine di accuse, ipotesi e giudizi che aveva fatto attorno al suo concorrente. Ha anche inviato via fax oltre 100 pagine con lo stesso scopo.

L’ultima goccia  fu quando lui mi mandò una e-mail, sostenendo che  aveva fatto una ricerca sul suo concorrente scoprendo che questo uomo era un molestatore sessuale condannato nello stato della Florida. Mi ha mandato un trattato di 10 pagine tramite e-mail chiedendo che questo uomo dovesse essere sospeso da eBay a causa della condanna per molestie sessuali. Voglio dire, sul serio …. Comunque, dopo aver ricevuto questa email, ho detto al venditore che non riuscivo più ad usare il mio tempo per controllare le sue accuse su altri venditori, e che io lo avrei solo aiutato ad impegnarsi in positivo, in tecniche di marketing utili per la sua attività.

Consiglio

Questo atteggiamento appartiene a chi è senza cervello, ma chiunque voglia impegnarsi in questo tipo di comportamento non appartiene a eBay, a mio parere.
Ci sono molti di noi che credono davvero nelle idee principali su cui eBay è stata fondata, che le persone siano fondamentalmente buone, e che un ambiente commerciale aperto e onesto tira fuori il meglio nelle persone – eBay non ha bisogno di persone che non sostengano tali principi.

Anche se in passato ci sono stati alcuni molti venditori ad alto volume che hanno approfittato del loro comportamento non etico su eBay, la maggior parte di loro sono ormai lontani, e vi assicuro con certezza del 100%, basata sulla mia conoscenza di prima mano e l’esperienza , che la stragrande maggioranza dei venditori sono onesti, equi, collaborativi, e responsabili, e che questi venditori hanno anche attività più redditizie di chi non si comporta correttamente.

5 –  Il problema degli acquirenti

Anche se ho incontrato molti venditori eBay impegnati in pratiche sleali e comportamenti immorali, sono la prima ad ammettere che eBay ha la sua giusta quota di cattivi acquirenti, come può succedere, e so anche che il problema dovrebbe essere menzionato.

Pur essendo d’accordo con la politica di eBay di non consentire più ai venditori di lasciare feedback negativi per gli acquirenti, ci sono ancora molti settori in cui gli acquirenti possono manipolare i venditori ingiustamente e ferire loro attività praticamente senza compunzione alcuna.
L’acquisto dannoso è uno dei modi più insidiosi attraverso cui gli acquirenti possono far male ai venditori, e molte volte, questi “acquirenti” sono in realtà i venditori stessi, e spesso sono diretti concorrenti dei venditori che vanno a molestare.

Essi mirano a creare account separati per gli acquisti su eBay, al solo scopo di acquistare alcuni oggetti da ognuno dei loro principali concorrenti in modo che possano poi lasciare feedback negativi, controversie varie  e provocare ogni sorta di scempio tra  i loro concorrenti.

La cosa spaventosa è che, se stanno attenti e non è palesemente evidente chi sono e cosa stanno cercando di fare, spesso possono farla franca.
L’acquisto dannoso è estremamente difficile da dimostrare, visto che è così facile farlo apparire un normale acquisto ed i reclami e / o i feedback negativi in questione sono legittimi.

Se sei vittima di offerte dannose, la cosa migliore che puoi fare è essere molto aggressivi, aggiungere i clienti sgraditi alla tua lista degli acquirenti bloccati, mantenere rigorosi i criteri per gli acquirenti, e continuare a a contattare eBay più e più volte  fino a quando viene fatto qualcosa per questa situazione. Allo stesso tempo, però, bisogna rendersi conto che nessuna azione molto probabilmente potrebbe essere presa,  a meno che non ci siano prove evidenti di dolo da parte degli acquirenti.
Necessita quindi raccogliere più prove possibile da presentare ad eBay.

Insieme con l’offerta dannosa, molti venditori sono ancora afflitti da offerenti non paganti, feedback negativi ingiusti, e da  acquirenti che fanno richieste inique e / o minacce.

Per quanto riguarda gli offerenti non paganti  la cosa migliore da fare, ancora una volta, è quella di mantenere i requisiti molto rigorosi e di richiedere il pagamento immediato su tutti i tuoi oggetti a prezzo fisso.
Ora che è possibile aprire una controversia per oggetto non pagato dopo soli 4 giorni, che si chiude dopo l’ottavo giorno, dovrebbe essere molto più facile ridurre al minimo gli effetti negativi del mancato pagamento.

Ora è vero che gli offerenti non paganti possono ancora lasciare un feedback negativo o neutro in alcune situazioni, a meno che non riescano a rispondere adeguatamente a controversie per oggetto non pagato.
Così ho scoperto che funziona meglio per me essere molto assertiva e cercare di contattare il compratore prima di aprire una controversia per oggetto non pagato, ma poi cessare qualsiasi  contatto dopo l’apertura della contestazione.

Da allora, ho accettato che probabilmente non pagheranno per l’articolo. A questo punto, la cosa migliore da fare per me è stare “silente” con la speranza che la controversia venga aperta e chiusa senza la loro consapevolezza o la risposta alla controversia. In questo modo, se lasciano un feedback negativo o neutro per me dopo il fatto, sta ad eBay rimuoverlo.

Quando gli acquirenti fanno richieste ingiustificate o minacce, faccio tutto in mio potere per prendere la strada maestra e cercare di risolvere le preoccupazioni per la loro soddisfazione. Mi mordo la lingua e “li uccido con gentilezza”, non importa quanto significativi siano per me. E se ancora finisce che lasciano un feedback negativo o neutro, almeno so che ho fatto tutto il possibile per impedirlo.

Una volta che il feedback è stato lasciato, vi suggerisco di chiedere immediatamente la revisione del feedback,  ma se non funziona, a quel punto, si deve solo lasciare perdere.

In particolare, mi riferisco a ciò che accade quando un venditore cerca di replicare all’acquirente lasciando una risposta arrabbiata, repliche offensive al feedback, oppure un commento negativo sotto al feedback  positivo, cosa che, incidentalmente,  è ancora una violazione delle regole di eBay e probabilmente porterà eBay a rimuovere il commento al feedback.

La maggior parte dei venditori con cui ho lavorato non si rende conto di quanto orribile li fa vedere verso altri acquirenti eBay se inseriscono una risposta rude e arrabbiata ad un feedback neutro o negativo. Non fa nessun male all’acquirente in questione e fa molto per danneggiare le vendite future. Ogni volta che qualcuno guarda queste risposte arrabbiate sul tuo profilo di feedback, il fatto che hai ricevuto un commento di feedback negativo non sarà altrettanto importante quanto il modo puerile e rabbioso con cui hai risposto.

Credimi, il miglior modo è possibile ridurre al minimo l’impatto negativo di un commento di feedback negativo è quello di inviare una risposta che suoni in questo modo: “Sono molto dispiaciuto che tu non sia contento di questa transazione. Per favore contattami e risolviamo il problema “

In chiusura,

voglio dire che so per certo che la maggior parte dei dipendenti eBay ha effettivamente a cuore e vuole veramente aiutare gli utenti eBay, siano acquirenti o venditori. Conosco personalmente centinaia di loro che lavorano lunghe ore facendo il meglio per aiutarli. Certo, non sono perfetti, né lo sono le regole e la gestione di eBay, ma hanno veramente e sinceramente a cuore il successo e il benessere dei propri venditori, e fanno tutto il possibile per aiutare i loro venditori di successo.

Quando succede qualcosa di negativo su eBay, un sacco di venditori sono pronti non solo a dar la colpa ad eBay, ma peggio ancora, a concludere in fretta che eBay è programmata per far loro del male, non si cura di loro, lavora per danneggiare tutti i venditori, quando ciò non potrebbe essere più lontano dalla verità.

Se qualcuno ha prove concrete del contrario, io sarei più che felice di vederle e commentarle, ma finora non ho mai visto alcuna prova che eBay fa male intenzionalmente o trascura i suoi venditori, o che eBay non si cura dei venditori e del loro successo.

E su elementi concreti, non intendo certo uno o due casi casuali in cui eBay ha fatto un errore, ma solidi dati concreti che dimostrino che eBay non si cura o ha deliberatamente e intenzionalmente danneggiato un numero significativo di suoi venditori.

Io non lavoro più a eBay, quindi non ho motivo di essere parziale in loro favore.
Mi piace eBay perché so per esperienza personale che è un ottimo posto per comprare e vendere, con dipendenti che lavorano duro e che hanno a cuore molto profondamente i loro venditori.

Erika Garnica
ID utente di eBay theauctionguru

http://stores.ebay.com/theauctionguru
PowerSeller di eBay e venditore Top-Rated
Ex  Top Seller Account Manager di eBay

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

aumentare vendite ebay, migliori venditori ebay, quanti account ebay si possono avere, che vuol dire solo ritiro su ebay, creazioni personali ebay, giovanni dato@yahoo it mail, oggi cosa offre eday, pagare acquisti multipli una sola spedizione ebay con compralo subito, painting chiede mail

Commenti

comments

  • Ottimo articolo perchè spiega come funziona chi lavora con eBay e gli utenti registrati; secondo me in Italia si punta più sul negozio professionale eliminando i privati.
    Una grande vetrina virtuale per attirare sempre più persone da tutto il mondo

  • mirko

    ciao Giovanni, visto che conosci ebay dalla stanza dei bottoni ti chiedo secondo te se la questione dello spamming con parole chiavi utilizzate nei titoli delle inserzioni e’ cosi’ censurabile. in tutta onesta’ non mi sembra di tradire la fiducia di nessuno visto che se chi cerca un oggetto e s’imbatte in un’inserzione con spamming al limite puo’ catturare la sua attenzione su un qualcosa a cui non aveva pensato in quel momento ma nessuno lo costringe e abusa di lui per fargli comprare cio’ che non vuole, e’ semplice pubblicita’. un semplice modo per attirare piu’ occhi sulla propria inserzione, ti sembra? alla fine il vero venditore e’ colui che fa vedere alle persone un qualcosa a cui non avevano pensato di comprare in quel momento. ti chiedo un consiglio su come continuare a fare spamming e a non essere censurato. grazie del tuo aiuto.

  • L’argomento è complesso e preferisco rispondere con un articolo che pubblicherò nei prossimi giorni.
    Grazie della sollecitazione.

  • Pingback: Google modifica l’algoritmo e punisce i venditori con pessime esperienze di vendita()

  • Fabio

    Buongiorno egregio sig. Cappellotto,
    anzitutto auguri e spero di essere pertinente in questa sezione;
    dopo aver letto l’articolo di Erika Garnica (ex ebay) se possibile vorrei chiederle un parere, una consulenza …un indirizzo di ebay che mi consideri o altro!!! circa la mia recentissima brutta esperienza sul network ebay (le inoltro quello che ho scritto dopo tante altre mie comunicazioni alla assistenza non essendosi mai fatti vivi a seguito di una TRUFFA (tutto all’interno di ebay).

    Ringrazio anticipatamente sin da ora per la cortesissima attenzione.
    Di nuovo tantissimi auguri a lei e famiglia.

    ennesimo messaggio inoltrato a ebay:
    Buongiorno, non so quante mail vi ho inviato circa la TRUFFA sul Vs portale a me arrecata dal venditore VIDEOGAMESSPECIALI (che detto da esperti è possibile dimostrare che era possibile fermarlo molto prima del 29 novembre 2010!!!!! seppur si parlava di cifre inferiori alla mia € 1.540) Ritengo quindi TASSATIVO da parte Vs darmi udienza a 360°!!!!! N.B. – denuncia già sporta alla POLIZIA POSTALE DI BOLOGNA (se volete vi posso inviare copia scansionata); – già contattato e si sono interessatissimi del caso DIFESACONSUMATORI.com; – già contattato EBAYABUSE (e anche loro hanno verificato le transazioni poco chiare del venditore VIDEOGAMESPECIALI); Non mi sembra affatto legittimo NON RIPONDERE a nessuna MIA comunicazione in merito ad una cosa così grave accaduta SUL VS PORTALE. Ci tengo a farvi sapere CHE NON MI FERMERO’ ASSOLUTAMENTE! Dovrà pagare il responsabile che non è stato in grado di tutelare l’acquirente. Inoltre su tutte le Vs regole vi è scritto che il bonifico bancario è CONSENTITO (…..e ho letto tutto lo specchietto riepilogativo, meglio paypal …ma se il BB non fosse una forma di pagamento SICURA DEETRO AL VS PORTALE vuole TOLTA!! ..altrimenti vuole TUTELATA! Rimango in attesa di un Vs cortese e celere riscontro in merito, Grazie. P.S. non rispondete con le mail in automatico…
    Distinti saluti. Fabio 347-1474352

    • Buongiorno Fabio, purtroppo non ho molte cose da dirle che non siano quelle di continuare la sua battaglia legale. La chiamerò al telefono per darle qualche informazione ulteriore.
      Ricambio gli auguri di tutto cuore

  • Fabio

    Voglio ringraziarla pubblicamente per la sua cortesia nel chiamarmi.
    Se nel lavoro il suo modus operandi è questo (e ne sono certo)
    le faccio veramente i miei più sinceri complimenti.
    La terrò informata circa gli sviluppi,
    Grazie ancora.

  • Fabio

    Gent.mo dott Cappellotto,
    la voglio ridisturbare per chiederle cosa vuole dire se
    in fondo all’ordine circa appunto la truffa vi è il logo di:
    “VeriSign Secured”
    verifica ->
    Informazioni sui certificati SSL .
    Posso “attaccarmi” a qualcosa??
    Ringrazio nuovamente.

  • VeriSign è un certificato di protezione per garantire i pagamenti attraverso carte credito.
    Qui trova una spiegazione. http://www.verisign.it/ssl/index.html
    Pagare con carta credito oppure con PayPal garantisce il consumatore che può sempre aprire una contestazione con il venditore in caso di mancata consegna o consegna non conforme all’ordine. I fondi vengono congelati sul conto del venditore ed eventualmente restituiti al compratore. I tempi per aprire una controversia ed un reclamo sono favorevoli al compratore.
    Pagare con bonifico bancario espone ad un rischio superiore, perché è il venditore che deve restituire il pagamento e nel suo caso sembra essere una eventualità difficile da realizzare.
    Verisign non garantisce i pagamenti attraverso bonifico bancario.
    Purtroppo la situazione non è di facile soluzione. A dispetto della difficoltà di venirne a capo, il consiglio è sempre di denunciare, insistere a far valere le proprie ragioni, non accettare di essere vittima della statistica.
    Sul lato eBay, mi piacerebbe che l’azienda adottasse una politica migliore di comprensione dei problemi del cliente. A volte basta una mail ed un gesto, altre volte una maggior vigilanza dovrebbe lavorare per evitare problemi, quando i segnali sono tanti per capire cosa sta succedendo.

  • Fabio

    Grazie ancora infinite per la sua disponibilità.

  • Enrico

    Egr.Dr. Cappellotto, le faccio una domanda ingenua a cui non riesco a trovare però risposta. Perché uno stesso feedback viene dato indistintamente sia per una transazione da migliaia di euro sia per pochi centesimi? Ma le pare logico? Non avrebbe più senso che fosse proporzionale al valore della transizione? Poniamo il caso che io voglia truffare un giorno qualcuno su ebay: faccio mille acquisti di oggetti da 1 euro e ottengo 1000 feedback positivi. Poi, forte di questa bella facciata tiro la stangata vendendo un bidone da qualche migliaio di euro…

    • Il sistema dei feedback è un sistema di valutazione che non è perfetto e che si può prestare ad abusi. Molto sta nella capacità di lettura del cliente. Se compero qualcosa da un venditore, non mi interessa sapere se qualcuno lo ha valutato un buon cliente, ma quanti clienti ricomprerebbero da lui una seconda volta.
      Vedremo se nei prossimi mesi eBay introdurrà delle modifiche positive che rendano meglio questi meglio concetti e migliorino sostanzialmente il sistema.

  • alberto

    sig. giovanni buongiorno
    io sono alberto e la volevo mettere al corrente della mia disavventura con ebay,io avevo un negozio come privato con circa 100 inserzioni , dall’8-06-12 ocominciato a ricevere decine di ID con nomi sicuramente inventati appena registrati con feedback 0(che conservo ancora) che acquistavano sul mio negozio decine di oggetti che naturalmente non pagavano dove io dovevo fare controversia x oggetto non pagato x farmi avere il rimborso con conseguenza che mi trovavo con il negozio vuoto e ogni volta che ricaricavo le inserzioni venivano acquistate di nuovo da altri ID sempre falsi e non riuscivo piu’a proseguire nella mia vendita ,ebay e’ stata messa al corrente di tutti questi miei problemi con tante mail ma’ non e’ riuscita a consigliarmi o a risolvermi il problema dato che do’ per certo che la fonte e’ sempre la stessa,io ho provato a registrare un ID TOTALMENTE INVENTATO con nomi assurdi ed ebay mi ha registrato, possibile che non ci sia un modo per tutelarmi ,io non lo trovato e neanche ebay e mi e’ toccato chiudere il negozio , puo’ darmi un consiglio utile? se non le disturba potrei contattarla o eseere contattato… grazie mille ,distinti saluti alberto 338-8297037

    • Con tutta probabilità hai trovato un concorrente a cui la tua presenza dava fastidio e che avrà pensato di utilizzare questa strategia per metterti fuori mercato.

  • alberto

    se avra’ bisogno di altre info… per farle capire meglio mi chieda pure , grazie ancora alberto

  • Mario Caracciolo

    salve, sarei molto interessato a diventare venditore su ebay; non si potrebbe avere il contatto di Erika Garnica per avere dei consigli diretti da lei? Grazie per l’attenzione, rinnovo i miei saluti.

  • Ciao GIovanni,

    ho bisogno di un tuo urgente aiuto su questione di cambio p.iva account…ti prego salvami 393 950 71 07

    pasquale

  • Mario

    Bellissimo articolo, grazie!

  • Antonio

    Buona sera Giovanni,
    complimenti per il suo articolo, che ritengo molto prezioso con utili consigli.
    Se è possibile vorrei chiederle un informazione o parere in merito alla mia vicenda.
    Io sono un venditore su ebay da circa 3 mesi.
    Ho sempre preferito farmi pagare con bonifico bancario, ma come lei ben conosce,
    prima di un certo numero di feedback, non è possibile togliere paypal come pagamento principale dalle inserzioni.
    Questa settimana ho raggiunto più di 30 feedback positivi e pubblicando un nuovo annuncio ho riscontrato che finalmente posso togliere paypal tra i metodi di pagamento.
    Questa inserzione l’ho inserita in data 03/12, tutto tranquillo e soprattutto gli oggetti sono stati venduti quasi tutti, ma ieri pomeriggio ebay mi cancella l’annuncio, mi limita l’account per messa in vendita ed acquisto di oggetti e mi chiede l’invio dei documenti di identità.
    Sinceramente sono rimasto un attimo perplesso e non le dico il disagio creatomi con i Clienti che hanno ricevuto una loro comunicazione, intimandoli a non effettuare il pagamento, tra l’altro ipotizzando una mia eventuale “truffa”.
    Le mie domande sono queste;

    E’possibile che questo sia dovuto dalla mia scelta di non inserire più paypal nelle offerte ?

    La mia “identità” non è stata già verifica al momento della registrazione su ebay mediante conferma di paypal, che per aprire un conto ti chiede “vita, morte e miracoli” ?

    Se mi ripristinano il corretto funzionamento dell’account, sarò costretto a mettere paypal o potrò incorrere di nuovo in questa problematica se continuo solo con la modalità di pagamento a mezzo bonfiico bancario ?

    Comunque ho inviato i miei documenti via fax al customer service di ebay e spero che mi sblocchino l’account per la messa in vendita.

    Grazie per l’attenzione ….
    Antonio

    • Ci sono molti elementi nella vicenda che non conosco: il prodotto venduto, il marchio del prodotto..E non metto in discussione la sua avversione per PayPal e la scelta di farsi pagare con bonifico bancario.
      Le posso però dire che, come cliente e come venditore, preferisco comprare e farmi pagare con PayPal rispetto ad altri sistemi di pagamento.
      Come cliente compero ovunque e se non c’è PayPal spesso non compero. A maggior ragione se c’è il solo bonifico bancario, che mi costringerebbe, in caso di recesso, ad attendere molto tempo il rimborso e a dipendere dalla volontà ad adempiere del venditore.
      Come venditore scelgo e consiglio PayPal per la facilità d’uso, per accedere ad una vasta clientela e per un immediato riconoscimento di fiducia.
      E’ vero che il servizio costa una commissione e che il costo è paragonabile al costo di un gateway bancario. A volte per alcuni prodotti il margine disponibile si comprime ulteriormente per i costi di gestione dei sistemi di pagamento. Qui si apre un problema di scelta e di opportunità e di costruzione del prezzo di vendita.
      L’altro aspetto da considerare in questa vicenda è che eBay lavora continuamente a rendere più sicura la piattaforma. Può anche succedere che, anche avendo PayPal come sistema di pagamento, eBay blocchi temporaneamente il flusso di cassa dei pagamenti, per una verifica sull’identità e sui prodotti. Come pure che blocchi fondi del cliente per assicurarsi che sia rispettato il diritto di recesso e che avvenga su fondi disponibili presso il conto PayPal.
      Potrebbe succedere anche con un pagamento con carta di credito sul proprio sito.
      Allo studio in Europa c’è una maggior diffusione di pagamenti via bonifico bancario in modo ancora più rapido che adesso, ma anche una maggior protezione del consumatore con possibili azioni di blocco e di rivalsa sul conto del venditore in caso di contestazione.
      Le auguro di risolvere presto e bene ogni problema e di riprendere con successo le vendite.

  • silvio

    Gentile dr. Cappellotto,
    Devo sottoporre la sua attenzione a quanto mi e’accaduto.
    Io condividevo una piattaforma di ebay con una ragazza, lei aveva gia’ un negozio di articoli per la palestra e io ho aggiunto articoli di abbigliamento del mio negozio, inserendo la mia paypal, poi questa ragazza e’ stata sospesa, non so per quali motivi.
    Allora io mi sono aperto il mio ebay, ho cancellato ogni prodotto dal precedente account e l’indirizzo di paypal ma, dopo poco vengo sospeso perche’ mi dicono che io sono legato al precedente account e che se non risolvo i problemi del primo non saro’ riattivato.
    Io ho inviato visura, fatture, ogni documento per dimostrare che non vi e’ legame ma continuano a rispondermi che il mio account e’ bloccato a tempo indeterminato.
    Ora cosa posso fare?
    Se apro un altro account intestato ad un altra persona dice che controllano gli accessi?
    Mi accusano di colpe che non ho e non so come risolverle.

    Cordiali saluti

    • Non so cosa p0ssa essere successo con l’account precedente, in ogni caso l’account paypal connesso riconduce sempre alle stesse persone e per eBay questo non fa differenza.
      L’account eBay precedente era sicuramente connesso ad una mail e potrebbe essere necessario controllare se in quell’indirizzo mail esiste una comunicazione di qualche sorta a cui dover rispondere per risolvere i problemi che hanno portato alla sospensione.
      Diversamente, bisogna cambiare completamente account, ragione sociale, connessione, mail, in modo da non essere mai ricondotti all’account sospeso a tempo indeterminato.

  • gaetano palma

    Gentile dr. Cappellotto,
    Ho aperto un negozio su ebay, nelle descrizioni ho messo
    – il link del mio sito
    -con il sistema di copia immagine riesco a mettere le foto di altri articoli della stessa serie (vendo gioielli in argento)
    – le immagini aziendali dei prodotti che vendo.
    Le chiedo sono alte le possibilità che mi chiudano l’account?
    Mi consiglia di toglierle tutte o posso lasciarne una delle tre opzioni?
    Grazie Gaetano

    • Nelle descrizioni non dovrebbe esserci il link del suo sito.
      eBay non apprezza molto che si usi la sua piattaforma per portare esplicitamente i clienti a comperare in un luogo diverso da eBay. Ci sono altri modi, sempre efficaci, per far sapere che si ha un sito web e che si vende online.
      Attenzione anche alle immagini perché potrebbero essere protette da copyright, a cura dei legittimi proprietari. Anche in questo caso, parlo in generale perché non conosco il suo negozio eBay. Stessa cosa vale per la riproduzione dei marchi registrati. Considera anche la possibilità di avere delle immagini personali, che potrebbero essere molto efficaci e credibili.

  • Gentile Sig. Cappellotto,
    il suo articolo è molto dettagliato ed esaustivo, tuttavia vorrei segnalare che negli ultimi tempi ebay non permette ai rivenditori di rilasciare feedback negativo, e non tutela in alcun modo i rivenditori dai feedback negativi di acquirenti che rilasciano lo stesso solo ed esclusivamente per intaccare la credibilità del venditore. Così che – noi venditori – ci troviamo con feedback immeritati ai quali si può rispondere miseramente, senza poter rilasciare nemmeno un feedback neutro all’acquirente. Siamo alla totale mercè di chiunque si svegli al mattino con la luna storta, ed il servizio offerto centra poco. Io personalmente ho preso un feedback negativo da un cliente che aveva lasciato un indirizzo di consegna errato, poi dallo stesso ammesso, ma ooviamente non ha mai modificato il feedback.
    In questo modo molti dei venditori che conosco personalmente hanno abbandonato la piattaforma, ed io stesso considero ebay molto meno affidabile. Lei ha rammentato paypal….beh io sono stato vittima di una gran bella truffa proprio attraverso paypal, che ha autorizzato una carta di credito risultata poi clonata. Ho tutt’ora la denuncia dai carabinieri in corso…lei si immagina con quali risultati…io ho spedito la bicicletta, paypal mi ha ritirato i soldi dopo 30 giorni, così io sono rimasto senza biciletta (spedita in 24 ore) e senza i soldi.
    A rincarare la dose ebay ha ultimamente portato le sue commissioni al 10%. Il 10% viene calcolato sul totale, quindi anche sull’iva! E sà su cosa guadagna ebay? Sugli stupidi che inserizionano a prezzi stracciaci, senza capire che il 10% del lordo andrà ad ebay….al quale si sommano il 3,4% di paypal (e che cavolo: è la carta di credito più cara del Mondo! Moneybooker piglia la metà esatta!)
    Personalmente su ebay sto lasciando le inserzioni aperte, ma mano a mano che esaurirò gli oggetti, non perderò altro tempo ad ingrassare ebay e paypal.

    Saluti,
    Stefano

  • Norah

    Gentile sig.Capellotto
    Vorrei farle alcune domande riguardo a cio che mi e successo su ebay.
    Pochi giorni fa ho aperto un account su ebay e paypal, per vendere alcuni orecchini di bigioteria mai utilizzati ancora nella loro confezione, visto che me ne voglio liberare ho cercato di fare prezzi molto buoni!
    Premetto che non sono un esperta di Ebay, cmq faccio io stessa le foto a questi oggetti(6 paia di orecchini) e li metto in vendita, tempo 6 ore e tutti oggetti vengono rimossi e l’accout sospeso senza sapere il perche.Nella descrizione di ogni oggetto non ho usato nessun nome di marchi famosi mi sono limitata a descivere al meglio cio che vendevo! ho mandato il fax con i miei documeti e un Email chiedendo spiegazioni, ma tutto inutile.
    Io ho usato Ebay.uk perche non vivo in Italia da molto tempo e qua in Medio Oriente usiamo ebay.uk o ebay.com per vendere e comprare.
    Secondo lei perche sono stati rimossi? non ho violato il regolamento in nessuno modo!Ho specificato da dove vengono gli oggetti e perche voglio venderli.
    Mi scuso con la punteggiatura poco coretta e la ringrazio in antico!
    Saluti Norah

    • Buongiorno Norah,
      mi dispiace per la tua disavventura, ma non riesco a capire cosa abbia prodotto la reazione di eBay che ha portato alla chiusura delle inserzioni e alla sospensione dell’account.
      Bisognerebbe vedere una inserzione e controllare con attenzione le norme specifiche di ebay.co.uk

  • Norah

    La ringrazio per avermi risposto, ieri ho chiamato ebay.uk e oggi mi hanno mandato una E-mail, spiegandomi che questa e la loro prassi! Vogliono essere sicuri che l’account sia mio e mi hanno chiesto i dati anche se mi sembra un po’ eccessivo, ci sono molti veri truffatori su Ebay a cui non viene riservato lo stesso trattamento!!
    Ancora grazie mille Norah

  • Salve Giovanni,
    ho letto la sua esperienza e ci sembra molto interessante.

    E’ possibile avere una sua consulenza per poter migliorare le nostre vendite su ebay?

    Grazie
    Memorypuntoit

  • Riccardo

    Gentile Sig. Cappellotto,
    Oltre ai problemi dei feedback riportato dal Sig. Stefano vorrei gentilmente portare all’attenzione un problema riguardo il programma affidabilità top.
    Sono un venditore ebay e nell’ultimo anno avevo visto incrementare le vendite ( per la prima volta in 5 anni, forse avevo trovato la “quadra”!) , all’improvviso, diciamo da fine gennaio 2013, alcune vendite hanno dato dei problemi. Mi spiego meglio: avevo feedback positivi al 100%, venditore affidabilità top 100%, inserzioni dettagliate con tempi di spedizioni indicati più e più volte, eppure alcuni acquirenti che han fatto l’acquisto hanno lasciato punteggi di tempi di spedizione, descrizione, ecc bassi, in modo da “togliermi di mezzo”; sono così uscito dai venditori affidabilità top, vendite a ZERO da 3 mesi e mancato sconto sulle commissioni di vendita (vabeh tanto non vendo più a che mi serve lo sconto?). Questi punteggi bassi sono stati dati in gran parte dopo la prima metà di gennaio e questa cosa mi insospettisce e non poco!!

    Comunque, sospetti a parte, come è possibile che si permetta ad un qualunque utente di dare (direi più di danneggiare) punteggi bassi se, ad esempio, oggi fa l’acquisto e non riceve l’oggetto domani mattina? Ma ebay lo sa come avvengono le spedizioni?Sa che ci sono prodotti fabbricati su ordinazione e che quindi necessitano di qualche giorno per essere spediti? Ripeto, tutte cose scritte a caratteri cubitali e in rosso sulle inserzioni.

    Anche io sto lentamente abbandonando ebay e mi sto spostando su altre piattaforme. Peccato perchè ci stavo credendo!

    Grazie per l’attenzione,
    Riccardo

  • Gianluigi

    Sig.Giovanni buon giorno,
    per motivi economici ho dovuto chiudere il negozio professionale su ebay in data 24/04/2013, saldo la fattura in data 01/05/2013 per l’importo dovuto ma succede che emettono fattura per attività 15/05 al 15/06 in data 15/05/2013
    oggi la stessa ebay 01/06 si è presa i soldi per un importo di euro 28,61
    capisco che non siano tanti, ma chiedo perchè chiederli se il negozio è stato chiuso?
    Cosa mi consiglia di fare?
    attendo e ringrazio anticipatamente
    Luigi

    • Normalmente eBay è molto precisa in queste vicende di fatturazione e se è stato fatturato qualche importo non dovuto eBay lo restituisce.
      Il consiglio è di scrivere all’assistenza, spiegare il fatto e chiedere una spiegazione ed il rimborso.

  • Matteo

    Gentile dr. Cappellotto,
    Devo sottoporre alla sua attenzione quanto mi e’accaduto.
    Mi hanno sospeso per offerte con rialzo a trabocchetto,benissimo,giusto!Il problema che hanno chiuso tutti gli account della mia famiglia, anche aperti con nome, conto Paypal, carta tutto diverso rispetto ai precedenti!Quindi: vedono il computer?E se si attraverso l’indirizzo IP anche se dinamico?

  • MATTEO

    Gentile dr. Cappellotto,
    Vorrei sottoporre alla sua attenzione quanto mi è successo .ho venduto su ebay un mio portatile usato , come da descrizione ho specificato le caratteristiche , che la batteria non funziona e ho messo piu’ foto perché chi l’acquistava vedeva cosa comprava . L’acquirente che si è aggiudicato l’oggetto mi ha inviato un feedback negativo che secondo me ingiusto . senza contattarmi neanche , penso subito che il notebook non funziona oppure che nella spedizione si sia danneggiato, invece vado a leggere il commento ” oggetto in condizioni igieniche pietose ” mi rivolgo a lei per capire cosa significa e se è giusto subire ritorsioni del genere da parte degli acquirenti . premesso che è da poco che sono in questo mondo di ebay . Penso che ebay in questo senso debba usare un filtro piu’ efficace per questi utenti che fanno ritorsione .
    N.B: le invio il link della vendita http://www.ebay.it/itm/151080352536? ssPageName=STRK:MESOX:IT&_trksid=p3984.m1561.l2649
    Grazie anticipatamente della sua disponibilita’
    Saluti
    mattia2013it

    • Grazie del commento.
      Purtroppo io non sono eBay. Capisco perfettamente il disappunto e la vicenda mi offre l’ispirazione per un post in cui vorrei trattare alcuni casi simili.

  • Marco

    Gentile Dr Cappellotto,
    sono veramente alle prime armi con la vendita su eBay, e sto vendendo alcune cose usate ma tenute benissimo. Mi chiedevo, dopo aver ricevuto messaggi di buyers che mi offrivano prezzi leggermente piu bassi del prezzo di partenza dell’asta, come potessi fare ad accettare tali prezzi (in modo legale restando su ebay ovviamente).
    Grazie della sua attenzione.

    • Non chiamatemi Dr. :), per favore.
      Puoi sempre vendere usando la proposta d’acquisto. Il possibile cliente ti fa una proposta che tu puoi accettare o respingere.
      Se accetti la proposta del cliente la vendita si conclude al prezzo fissato dal cliente.
      Nella gestione di questo modello di vendita puoi impostare un prezzo sotto il quale non vendere.
      E’ un metodo interessante, se sei disposto a “mercanteggiare” un po’ con il cliente, a trattare il prezzo. Il consiglio è sempre di mantenere la calma e di non prendere le proposte impossibili da accettare come delle offese personali. E’ una trattativa.

  • Salve, vorrei porle un quesito fatto a loro molte volte, ma non ho mai ricevuto risposta.
    Che voi sappiate esiste una sorta di tetto nella crescita sulle vendite di ebay (questo mi è stato accennato da un conoscente). Mi spiego, vendo abbastanza bene su ebay, però anche se ho raddoppiato la merce disponibile sia in quantità che in diversificazione dei modelli, il totale che riesco a fare mensilmente si aggira sempre sullo stesso importo. Questo anche se ho provato a fare un altro negozio, in pratica se sale uno scende l’altro e viceversa…. anche tentando di fare promozioni e tenendo sempre sotto controllo i prezzi dei concorrenti…. ho la possibilità di prendere molta altra merce però questa specie di blocco non mi dà motivazione per investimenti, se aumento gli acquisti ma non riesco ad aumentare le vendite mi ingolfo, contando che ho anche 2 dipendenti… Ho provato anche a telefonare e chiedere spiegazioni ma niente… dicono che non ci sono blocchi e che questi assistenti alle vendite non esistono, ma da questo articolo si dimostra il contrario.
    Ringrazio anticipatamente.
    Cognati Alfredo

    • Questo post è stato pubblicato ad agosto 2010 ed è un post che ha sempre tantissimi lettori. eBay è molto cambiato dal 2010 ad oggi. E’ vero che non esistono più questi assistenti, ma esistono dei manager che seguono gruppi di clienti. Per la mia esperienza, eBay cerca che il consumatore abbia la migliore esperienza di acquisto possibile, perché la piattaforma si regge sugli utenti che fanno acquisti ripetuti. Infatti, gli utenti che acquistano più volte su eBay producono il più alto volume di affari per la piattaforma e non avrebbe senso “stoppare” le vendite. Inoltre il motore di ricerca di eBay tende a premiare gli account che hanno le migliori performance, vendono ripetutamente e sono più precisi nel cogliere le intenzioni di ricerca del cliente proponendo titoli che “matchino” il più possibile la domanda del cliente.
      Va poi detto che eBay è un mondo molto competitivo, voi siete in un settore molto combattuto, ma mi risulta che l’idea del rubinetto, che eBay apre e chiude a suo piacere, sia molto una leggenda senza fondamento. Nel complesso, sempre mia personalissima opinione, mi pare che abbiate un bel negozio, molto ben assortito, ricco e con prodotti ben descritti e che gli elementi che distinguono la vostra attività, comprese le valutazioni del cliente, siano ai massimi livelli.
      Infine, se posso dare un paio di consigli, vi direi di non rispondere in modo polemico ai feedback negativi. I feedback negativi ci stanno in un’attività come la vostra ed incidono pochissimo nella valutazione generale. Se rispondete, esponete le vostre ragioni in modo asettico, con tono molto professionale, senza polemiche. Secondo consiglio: io modificherei nella pagina dell’inserzione l’ultimo paragrafo, che parla dei feedback. Credetemi, a tutti secca moltissimo ricevere feedback negativi immotivati, tutti noi che siamo nella vendita online sappiamo che il servizio clienti è una strada a doppio senso. O la percorriamo entrambi (venditori e clienti) o facciamo fatica a capirci. Ma non è con l’azione legale che si modifica il comportamento del cliente, e leggendo il testo, immedesimandosi nel cliente, si potrebbe ottenere lo stesso risultato migliorando l’approccio. Però prendeteli per quelli che sono, dei piccoli consigli ad una attività che complessivamente mi sembra molto ben gestita.

  • Roberto

    Salve,
    Vorrei contribuire con la mia modesta esperienza di compratore/venditore, premetto che uso 2 account diversi, uno per vendere e uno per comprare, non c’è malizia ma solo precauzione per evitare di ricevere feedback negativi immeritati che possano poi compromettere il mio status di compratore.
    Come venditore ho un account che risale ai tempi di ebay.com e ho un migliaio di transazioni andate a buon fine di cui ho ricevuto solo 1/3 circa dei feedback, sono un venditore occasionale e non professionale, tutti i feedback sono positivi, mai nessun negativo.
    Come compratore, con 390 feedback positivi all’attivo ho dovuto mio malgrado e con riluttanza riasciare 3 negativi a 3 venditori Italiani diversi ma erano casi eclatanti di truffa con relativa chiusura dell’account del venditore.
    Il feedback è un sistema ingiusto e iniquo, lo rilascio sempre positivo se possibile passando sopra ad alcune “marachelle” facilmente verificabili, come le offerte a trabocchetto fatte dai venditori con account alternativi o oggetti non prettamente conformi alla descrizione, se si tratta di pochi euro pazienza.
    Iniquo perchè il venditore che riceve un feedback se lo stesso non è giustificato da un comportamento scorretto, alla lunga si rivela essere un danno gratuito, quando compro ignoro sempre determinati negativi perchè sono stati evidentemente rilasciati per reazione o per futili motivi, basta usare il buon senso.
    La descrizione del feedback è troppo laconica per giudicare il caso, so che è complesso ma ebay dovrebbe mettere a disposizione uno spazio dove documentare il negativo rilasciato e lasciare che il venditore si difenda.
    Anche paypal non è un sistema equo, in caso di oggetto difettoso, guasto o non conforme paypal rimborsa le spese di acquisto dell’oggetto dimenticandosi che in Europa e in Italia in particolare il codice al consumo tutela il compratore obbligando il venditore a non addebitare alcuna spesa di spedizione per riparare all’evento e al rimborso delle spese di spedizione all’acquisto nel caso l’oggetto non possa essere riparato o sostituito.
    Per la spedizione i venditori stessi in Italia spesso fanno i furbetti, in caso di oggetto non riparabile o sostituibili e errore oggetto cercano di non rimborsare in alcun modo la spesa di spedizione pagata dal compratore all’acquisto.
    Anche le pagine degli oggetti in vendita in Italia sovente lasciano perplessi, vedo descritte molte condizioni e obblighi per il compratore e pochi per il venditore e spesso pochissimo sulla descrizione dell’oggetto in vendita… le regole scritte nella pagina dal venditore e il regolamento stesso di ebay quando non è conforme alla legislazione Italiana valgono giusto l’uso che se ne fa in bagno in certe occasioni, i venditori possono essere denunciati presso il sito dell’antitrust, basta compilare un form e inviare la documentazione e il venditore si vedrà appioppare un multone che non se lo scorda, l’utimo che ho denunciato per violazione della garanzia è stato sanzionato per 25.000 euro, ha smesso di scrivere dichiarazioni eclatanti di responsabilità del cliente….. ovviamente a caso giudicato è possibile verificare la decisione del Garante.
    Sulla volontà di ebay di tutelare il compratore aprirei un capitolo a parte, basta solo pensare che un tempo era possibile risalire all’ip degli utenti quindi confrontare l’ip del venditore e verificare se gli offerenti avessero lo stesso ip, ora invece ebay sembra avere fatto di tutto per nascondere le informazioni con la scusa della privacy….. ma che centra l’ip con la privacy?
    Che voglio dire con tutto ciò?
    Su ebay basta muoversi con onestà e buon senso e rispettando le leggi, il feedback va rilasciato per quello che riguarda la transazione, io ho comprato e pagato senza fare problemi, benissimo rilasciami il feedback, ho rispettato la mia parte del contratto, se la merce che ricevo è arrivata nei termini previsti, è conforme a quanto dichiarato e non vedo sulla busta 4 euro di spedizione dopo averne pagati 15 il mio feedback sarà positivo.
    Per guasti, difetti e altro uso la legge che mi tutela.
    P.S. Compro spesso in Cina e in generale in Oriente e anche in Germania e devo constatare con rammarico l’estrema correttezza praticata dai venditori esteri se messa a confronto con il comportamento dei nostri connazionali.

    Saluti,
    Roberto

  • Un’altra cosa che purtroppo non riesco a capire da venditore è che tenendo d’occhio altri miei concorrenti (soprattutto uno) vedo che i feedback negativi spariscono…. anche dopo un mese, periodo in cui può essere cambiato dall’acquirente…. possibile che questo richieda la modifica del feedback al giudice di pace tutte le volte??? Fa moltissime vendite e ne prende abbastanza…. comunque da venditore per me dopo 3 anni ebay rimane sempre un mistero… tengo prezzi bassi e faccio di tutto per aumentare la merce disponibile e le vendite calano…. gli altri con prezzi più alti vendono più di me…. mah mistero….

  • Cristiano Paoluzzi

    Io vivo la stessa identica situazione COGNATI ALFREDO su ebay. Sembra davvero ci sia un limite alle mie vendite. Che oltre tot, al mese, non si possa andare. Anch’io somo estremamete demotivato ad inserire ulteriori oggetti.

  • titty

    account sospeso perchè non è andato a buon fine ilmetodo di pagamento automatico pago quanto dovuto e forse anche di più ma mi dice che devo ancorai soldi (saldo con segno -) nonostante la ricevuta di ricezione di pagamento da parte di ebay contatto l’assistenza clienti con email ma nessuna risposta e account ancora sospeso come devo fare per parlare con ebay aiutoooo

  • Cristiano Paoluzzi

    E’ veramente incredibile, nonchè deprimente, vedere come le vendite calino pur aumentando gli oggetti listati. Io credo che qualcuno su ebay mi stia mettendo dei blocchi; ovvero riduca la visibilità dei miei oggetti, favorendone altri simili.. Probabilmente è un assistente, peraltro un “capetto”, con cui ebbi un’accesa discussione. Non so veramente come fare. E’ inspiegabile come negozi simili, in tutto per tutto, al mio vendano enormemente di più- Inoltre: possibile che vi siano giorni ricorrenti (es. il 4 e il 5 del mese) nei quali non vendo mai nulla. Che debbo fare? C’è un modo per evitare la chiusura dell’account che, se l’andamento si mantiene com’è, è inevitabile? Cambiare intestatario dell’account, o il nome, potrebbe servire?

  • ettore

    su questo tipo di mercati varrà sempre la teoria The Market for Lemons.. a meno che uno non sia un esperto..

  • Carlo

    Ebay…ma dai ancora siete li!!
    Dentro il vostro cuolo ormai entra di tutto,ma nella vostra testa nulla!!
    Ebay serve solo per fare DOLLARIIIIIIII!!! non per fare altro..lo capite o no!!

  • Pasquale

    Salve,
    gestisco per conto della ditta per cui lavoro, un account ebay come venditore professionale internazionale. Dopo aver ricevuto un warning da ebay, dato che non rispettavamo gli standard minimi (una trentina di valutazioni negative su 1300 vendite), ebay stessa ha sospeso l’account per la vendita a tempo indeterminato e chiuso tutte le inserzioni (9000 in Italia, 9000 in spagna e 9000 in francia). Quello che chiedo qui è questo: ma c’è un modo per farsi riattivare un account sospeso come il nostro? Nelle comunicazioni avute con l’assistenza ebay mi spiegano sempre i motivi ma non si parla mai di come si può rientrare. Possibile che uno non possa porre rimedio? La ditta per cui lavoro in realtà è composta d più società. Posso registrare un nuovo venditore professionale con una nuova pIva ripubblicare le stesse inserzioni?
    Grazie a tutti

    • Non ho buone notizie. La sospensione a tempo indeterminato è un disastro, perché qualsiasi tentativo di ripubblicare le inserzioni con dati che possano poi essere messi in relazione con i dati dell’azienda sospesa, porta ad una nuova sospensione.
      Se ritiene di avere delle ragioni deve farle valere in sede giudiziaria.

  • Mauro

    Salve, mi pare che le restrizione di ebay siano all’esasperazione in quanto mi sono visto sospendere la possibilità di vendita solo per il fatto che il mio account ha un parametro su quattro sotto la media, ossia ritardo nella spedizione (questo secondo il giudizio degli acquirenti tramite la loro valutazione, nonostante abbia feedback tutti positivi). Possibile che ebay non dia alcuna possibilità o penale da pagare per poter continuare le vendite, eppure è nel loro interesse continuare ad incassare le commissioni.

  • Riccardo

    Ebay ormai privilegia solo chi puo permettersi determinate cose. Non gli importa se tu specifichi nell’inserzione che la spedizione può avvenire in tot giorni, se il cliente non leggea ebay non frega nulla, ti appioppano una valutazione bassa e te la porti avanti all’infinito.
    Il problema di noi venditori ebay, è quello di continuare a stare li a sperare che le cose cambino in meglio.
    Purtoppo non sarà mai cosi.Solo le grandi aziente beneficiano di questo modo di agire di ebay. La grande azienda è più veloce nel processare l’ordine e nello spedire. L’artigiano invece riceve l’ordine fabbrica il pezzo e lo spedisce, tutto da solo.
    Bisognerebbe essere furbi (cosa che noi italiani non siamo) e smettere di vendere su ebay. C’è amazon, spostiamoci tutti li, ebay sarà costretto a rivedere le sue politiche e a ridurre i costi, a quel punto tutti su ebay…e via dicendo…forse cosi facendo…chissà…
    Basta ebay, basta ebay, basta ebay

  • Marco

    Ciao a tutti sono stato sospeso da ebay anzi per dire meglio limitato alle vendite per una ventina di persone su 800 feedback che hanno detto che spedivo lento. Non c’è sicuramente possibilità di tornare da come leggo ma però io credo di avere trovato una soluzione (almeno spero). Ho trovato un amico con p.iva e si è iscritto a ebay con i suoi dati, io vendo la roba dal suo ebay, faccio fattura a lui e lui fattura agli acquirenti, una sorta di rappresentante, lui si tiene la parte di guadagno e tutto in regola cosi. Speriamo questo ebay non venga sospeso mai, aiuto ho paura però l’unica è rischiare.. il commercialista dice è tutto in regola. Per ora nessuna vendita ma ho riaperto da nemmeno 10 giorni e sto rimettendo piano piano le inserzioni..

  • La mia attività vende anche su ebay, ma sulle conclusioni tratte nell’articolo non sono affatto d’accordo. Per quanto io goda (seppur con poche vendite) di un profilo feedback di altissimo livello (Top Rated e Power Seller) devo dire che per un acquirente c’è molta più tutela ed è molto più facile muoversi rispetto ad un venditore su ebay. Il quale spesso (e lo dico perché mi è successo) riesce ad ottenere la ragione, che giustamente ha, dopo mesi: a me è successo che un acquisto effettuatao a natale 2012 (26 dicembre 2012), e contestato immediatamente dopo dall’acquirente, Abbia visto il rilascio di un feedback negativo (poi rimosso da ebay) e lo storno del mio incasso dal conto paypal. Dopo lunghi mesi e dopo aver fornito prove della spedizione e della buona fede della vendita, con relativa ricezione della merce da parte dell’acquirente (giustificata anche dalla firma sulla ricevuta del corriere) ed essere addirittura arrivati a minacciare di ricorrere ad un avvocatom, sono riuscito ad ottenere l’accredito e la rimozione del feedback negativo a giugno 2013, dopo intere ore passate al telefono ed a produrre documentazione. Recentemente mi è successo che un acquirente ha acquistato nel mio negozio ebay un arredamento usato per negozi al prezzo di 5.500 € e, non solo non ha mai pagato, facendomi addebitare oltre 450 € di spese per la transazione (spese che sono riuscito a recuperare il mese dopo chiedendo l’annullamento unilaterale della transazione), è riuscito anche a chiedermi di contrattare sul prezzo (voleva scendere alla ridicola somma di 1.500 € da 5.500) dopo aver effettuato l’acquisto.

    In conclusione. E’ vero che eBay è “ideologicamente” un posto idilliaco per chi compra, perchè trova tante offerte sugli stessi oggetti a prezzi concorrenziali, e spesso trova oggetti introvabili altrove. Ma la rimozione del feedback negativo ai danni dell’acquirente scorretto è una grossa limitazione ed una spada di Damocle sulla testa di ogni venditore, costretto implicitamente a “leccare le terga” anche agli acquirenti scorretti. E’ vero che esistono venditori che utilizzavano lo strumento del feedback negativo ai danni dell’acquirente come minaccia per eventuali richieste di chargeback, ma è altrettanto veroc che per ogni venditore scorretto esistono almeno 3 acquirenti scorretti. Essendo un professionista ed una persona seria e corretta, non trovo affatto giusta la mancanza di mezzi di difesa per la mia attività commerciale, se non una lenta, impacciata ed insicura.

  • VITTORIO

    io non credo ci sia solo ebay nel mondo per vendere , e non credo nemmeno che la contrattazione di ebay sia valida integralmente in italia
    faccio un esempio banale se io volgio chiudere e cancellare i miei dati sul loro database , loro potrebbero non farmelo fare per le loro regole E CIO’ E’ CONTRO LA LEGGE ITALIANA
    non vorrei vi fosse solo una grande pubblicita’ per ebay , quando in realta’ le sue commissioni sono fortemente onerose , e i rischi sono comunque alti
    altro esmepio , io compro , il venditore non mi spedisce la merce , MA TUTTI CREDONO CHE IL RESPONSABILE SIA IL VENDITORE no ! per contratto e’ ebay se si usa paypal , ma paypal fa un altra cosa contro la legge italiana , puo’ bloccare o sospendere un conto per 180 mesi lasciando il venditore imbragato

  • gino

    spero solo che theauctionguru sia stata più brava come assistente che come venditrice….
    http://feedback.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewFeedback2&userid=theauctionguru&ftab=AllFeedback

  • Titty

    Forse a più di qualcuno è capitato di trovarsi l’account ebay chiuso di colpo senza motivi. Ultimamente ho constatato che c’è stata una raffica di chiusure account. Ovviamente avrete cercato spiegazioni dal sito e in moltissimi casi vi è stato risposto un semplice e deludente “motivi di sicurezza” (nel mio caso 5 stelline pienissime e non 1 solo feedback negativo ), a fine mese però vi è arrivata comunque la fattura che calcola commissioni di oggetti si venduti ma di cui non avete mai percepito il pagamento perché appunto ebay vi ha chiuso di colpo l’account. C’è chi si sente colpevole e paga comunque, c’è chi invece vuole andare sino in fondo.. come me. Rifiuto di pagare la fattura e dopo 2 mesi si scatenano le agenzie di recupero crediti (purtroppo tutte italiane, poi ci chiediamo perché falliscono). Ebay oltre aver venduto il mio “debito” dicendo a loro che mi hanno chiuso l’account perché non ho pagato la fattura a venduto a loro anche tutti i miei estremi sensibili, quindi indirizzi, numeri cell e fissi, foto ecc ecc ecc. Ho provato a spiegare a loro le cose come stavano davvero.. che un buon 80% di crediti che acquistano da ebay sono ILLEGALI e che non pago 1 centesimo, se li vogliono ne discutiamo in tribunale ma… se vinco io.. quante altre milioni di persone poi vinceranno ???? Increduli hanno risposto che ora chiederanno loro spiegazioni a ebay.. Da quel momento non si son fatti più sentire..

  • raffaele

    Ci sono acquirenti capricciosi vero,ma sono soprattutto i venditori che non rispettano le regole di ebay e neanche le leggi,il reso previsto per gli acquisti a distanza è un optional gli insulti se ricevono un feedback negativo non si contano. Senza contare le minacce. Bisogna aprire controversie a volte quando non servirebbe neanche stare a spiegare il perché uno voglia restituire un oggetto acquistato.

  • Articolo BELLISSIMO e ricco di pensieri (imprenditoriali e non) molto preziosi!

  • Pingback: Google modifica l’algoritmo e punisce coloro che maltrattano i clienti.()

  • Search engine optimization services

    After you fixed the problems with your website, submit Reconsideration Request to Google so your website will be re-evaluated.
    The assess is enhanced employing the might of the portable handset indicator to
    assess how close to the cell place the portable invention is.
    The Compete Toolbar is one important tool for webmasters.

  • Dario

    Salve buonasera

    Sono un piccolo utente venditore in ebay.Sono sempre stato corretto con i venditori e le normali procedure commerciali, ho una buona percentuale di feed positivi e cerco sempre di essere estremamente comunicativo con i clienti e con gli operatori di ebay.
    Da molto tempo sono stato colpito da numerossissime violazioni di inserzioni che sostanzialmente riguardavano prodotti per sigarette elettroniche.
    Come indicato da ebay questi articoli sono in violazione con le regole di ebay.Il problema non è questo sta di fatto che esistono centinaia di utenti e venditori che vendono prodotti per sigarette elettroniche da cui ebay prende commissioni continue per le vendite e che sa benissimo esistere.
    Qualche venditore o più si sono concentrati a verificare il mio account e continuamente mi segnalano le inserzioni.
    Sicuramente utenti venditori dello stesso prodotto e comunque molto scorretti ne si può intentare una guerra alla rimozione delle inserzioni dei venditori che non sarebbe profittevole per nessuno.
    Il fatto è questo , come posso conoscere che rimuove continuamente le mie inserzioni, come posso evitare ciò, anche solo per parlargli e finire questo stupito gioco.Come posso tutelarmi da coloro che rimuovono le inserzioni solo perchè conccorrenti di un prodotto in regime di violazione e regole d’ inserzioni?.
    Il problema sta nel fatto che non posso più lavorare ,ho questo account da diverso tempo e attualmente ho aperto un negozio che al momento visto l’andamento non potrei mantenere in quanto non posso più lavorare, mi segnalano continuamente e mi rimuovono le inserzioni.Pago praticamente per un servizio che non sto ricevendo e un tutore di un servizio che mi dovrebbe offrire che non mi tutela.
    Vi prego per gentilezza se avete una soluzione a questo problema potreste aiutarmi, anche se i contattate in privato a per parlare e conoscere quale potrebbe essere la procedura per entrare nel club dei preferiti da ebay ……….e sedersi alla tavola rotonda? vi ringrazio a tutti in anticipo e spero in un aiuto thanks.

  • Pingback: Annullare offerta acquirente – Community di eBay | come -cancellare()

  • Lorenzo
  • figueiredo

    Soluzione finanziarie : figueiredoluismanuel@gmail.com
    Desiderate beneficiare di un credito per l’attuazione dei vostri progetti, desiderate beneficiare di un fondo di commercio, desiderate beneficiare di un credito per il progresso dei vostri studi, desiderate cambiare automobile, fornirsi in elettrodomestico, offrirvi una nuova casa. Purtroppo il fatto è che siete alla disoccupazione, allievo o studente, nessuno per fungervi da avallo, siete disoccupati o schedato in banca o creste oggetto di divieto bancario per incidente non indipendente dalla vostra volontà, pertanto alcun istituto finanziario non li accetta di farvi prestiti. Avete tuttavia bisogno di finanziare il progetto di cui sognate e che li tiene a cuore o volete bene celebrate più preoccupazioni; ciò non dovrebbe più porrvi problemi approfittate mantenendo
    Mail: figueiredoluismanuel@gmail.com

  • Barbara

    Il mio account è stato sospeso dopo avere venduto all’asta un pc ( che domani spedisco a mie spese). Ho chiesto TUTTO il giorno che mi si dessero le ragioni per avere “violato” le regole. Non posso acquistare: zero. Mi hanno chiesto la FATTURA del mio acquisto e i miei DOCUMENTI DI identità. Io non ho inviato nulla perché Prima credo di avere il DIRITTO di avere una risposta non tramite e-mail standard. Una cosa incredibile. Il computer era MIO. Allora, per correttezza, e per competenza ( …) se uno si iscirve come venditore PRIMA si devono chiedere registrazioni per mezzo di DOCUMENTI DI IDENTITÀ, E chiedere fatture ( certo dentro c’è chi vende “VINTAGE”…) quindi in tutta questa confusione delle regole di EBAY, io sono accusata e non ricevo risposta!

  • Silvana Crusi

    sono registrata su ebay ma da un annetto che nn uso l’account..ora ho cercato di entrare con le mie vecchie credenziali e non le riconosce… ne la mail ne lo user.. mi devo ri.registrare??

  • Franco Fassio

    Molto interessante, grazie. Suggerisco di correggere il link al post originale: http://www.ecommercebytes.com/C/abblog/blog.pl?/pl/2010/8/1282099548.html

  • Mirco

    Per mia esperienza personale è stato lasciato troppo campo libero agli acquirenti.
    Mi sono iscritto ad Ebay quando non era ancora presente in Italia e in tutti questi anni (e sono tanti) non ho mai avuto un fedback negativo nè come venditore nè come acquirente ….. fino a gennaio di quest’anno, quando su una mia vendita è incappato un truffatore e ricattatore. Non ho ceduto e mi sono preso il primo feedback negativo, fiducioso ho chiesto la revisione ad Ebay ma la cosa è sta trattata in modo che dire superficiale è dire poco nonostante i riscontri che gli ho inviato. Dopo tanti anni mi sono sentito tradito e amareggiato ho sospeso acquisti e vendite e con me Ebay ha chiuso definitivamente. Come si diceva nell’articolo Ebay era intervenuta con modifiche al regolamento per recuperare compratori, ma così si ritroverà senza venditori e il risultato sarà lo stesso.

  • Alex DeLarge

    Che succede se non pago 20 euro di tariffe?

    • Che te li chiedono 🙂 Possono chiudere l’account e continuare a chiederli. Alla fine è sempre una tua scelta 🙂

  • Mauro

    Avrei una domanda da porre :
    perchè quando carico i miei 200 prodotti sul negozio eBay, prodotti a cui non do una scadenza di inserzione, all’inizio vedo fermento e vendite poi puntualmente rallenta fino a quasi bloccarsi ?Sarebbe a questo punto opportuno mettere una scadenza ai prodotti o non c’è nessuna relazione in merito

    • I prodotti messi in vendita senza scadenza hanno visibilità iniziale alta e poi scendono come fossero sulle sabbie mobili. Se vendono risalgono, se non vendono continuano a scendere. Sarebbe opportuno, per i soli prodotti che non vendono, rilanciarli periodicamente come nuove inserzioni.

Previous post:

Next post: