4 punti essenziali per un buona newsletter

mail marketing

in web marketing

Quando sono ben fatte, le e-mail possono essere uno dei più efficaci strumenti di marketing.

Sono facili da consegnare, la consegna è tempestiva, come la risposta. Quando organizzi una campagna di e-mail sai che i messaggi saranno consegnati immediatamente e che i tempi di risposta del destinatario sono in genere inferiori alle 48 ore, più spesso nelle prime ore della spedizione.

Il problema serio è che con l’aumento dello spam, il phishing, i virus, e quant’altro, il mondo dell’e-mail marketing sta cambiando profondamente. Le tecniche di pochi anni fa sono ormai in grado di generare metà della metà dell’aperture e dei tassi di risposta di ieri. Non solo è da usare qualche tecnica creativa, ma anche prestare attenzione alle norme sulla privacy e a non spammare, diventa un lavoro in sé.

Nondimeno ci sono quattro aree chiave dove operare per ottene un buon successo.

La Lista

Bisogna ragionare in termini di costruzione di un pubblico mirato, non nella costruzione di un “elenco”.

Aggiungere nomi ad una lista per avere un elenco di massa, potrebbe essere inutile se il tuo obiettivo sono contatti precisi e mirati. E’ molto meglio individuare i clienti che visitano il tuo sito web e che sono interessati ad un prodotto o ad un servizio che hai da offrire, partendo dal traffico oggi disponibile. Avere ben chiaro un processo che individui periodicamente ed aggiunga i contatti chiave dal tuo sito web alla tua lista di marketing, produce risultati migliori.

Attenzione a non chiedere più del necessario. Per raccogliere dei contatti sono sufficienti il nome e l’indirizzo mail, altre richieste rischiano di infastidire senza produrre risultati. Un invio regolare permette di rafforzare il marchio e solitamente una lista così costruita ha dei tassi di risposta più alti.

Offerta

L’email marketing ha successo se il messaggio fornisce un valore immediato.

Il messaggio dovrebbe aiutare il tuo cliente a fare una delle seguenti operazioni:

  1. Imparare attraverso contenuti educativi, notizie o suggerimenti
  2. Indirizzare il destinatario verso un’azione oppure sostenere un’iniziativa immediata
  3. Dimostrare un evidente risparmio di tempo o di denaro.

Per creare l’offerta, è necessario determinare dove si trovano i clienti nel loro ciclo di acquisto.
Stanno raccogliendo informazioni ? Valutano già alternative ? Hanno definito un budget di spesa ? Sono già entrati in una trattativa ? Oppure sono già clienti ?

Tutte queste informazioni possono spesso essere scoperte dal traffico del tuo sito web. Gi strumenti di analisi ti dovrebbero far capire il ivello di impegno: con i tipi di contenuti web visualizzati sei in grado di dare informazioni specifiche e personalizzate.Se puoi mappare queste informazioni non solo arrivi a conoscere bene i tuoi visitatori, ma capisci meglio la tua azienda.

Creatività

Guarda come la tua email è costruita.

La tua offerta si trova nel riquadro di anteprima del tuo messaggio ?

Pensa al tuo oggetto, evita l’uso di maiuscole e l’eccesso di punteggiatura, (soprattutto gli esclamativi). Controlla che sia sempre presente il nome della tua azienda. Metti link a pagine di destinazione o pagine specifiche sui social network, invece di inviare una home page generale che non è mlto importante per l’offerta. Controlla che il mittente sia un indirizzo mail valido e che sia presente un chiaro processo di cancellazione dalla lista.

Tempo

Come tutti sappiamo, il tempismo è tutto.

Sono molti gli studi che rilevano che Lunedì e Martedì sono i giorni più popolari della settimana per inviare email. Non usare tempi troppo ravvicinati, nè tempi troppo dilatati tra una mail e l’altra.

Alla fine le regole sono sempre le stesse e sono molto semplici.
Il giusto messaggio, per il pubblico giusto, con il giusto vestito al momento giusto. Con questi quattro elementi in mente, le tue campagne di email marketing avranno successo.

Giovanni Cappellotto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: