eBay apre a nuovi modelli di business.

ebay iphone app

in ebay

I problemi a volte sono inevitabili. Soprattutto quando la crescita è continua e si diventa leader del proprio mercato. Arriva un momento in cui la crescita è sempre più difficile, per il modello di business, per gli spazi che si sono riempiti e per le obiettive difficoltà di capienza.

Obiettivamente è la situazione in cui si trova eBay che continua ad avere difficoltà nella crescita e nel confronto con Amazon. E mentre tanti si improvvisano analisti e immaginano crolli epocali, eBay mette a segno alcune mosse molto interessanti.

Ebay acquista la tecnologia di Red Laser

Ebay ha acquistato la tecnologia di Red Laser che consentirà ai clienti di utilizzare il loro smartphone per eseguire la scansione di codici a barre del prodotto in un negozio e poi immediatamente confrontare i prezzi con gli altri negozi, con gli ecommerce, e , naturalmente, proprio con le inserzioni di eBay.
Gli  utenti di  RedLaser magari non cercano nulla su eBay, vogliono la gratificazione immediata per chiudere l’affare e portare a casa i loro acquisti.
Con l’applicazione gratuita di
RedLaser, si  incoraggiano i dettaglianti tradizionali a distribuire le applicazioni, ed eBay fiuta una strada con offerte che non avrebbe mai visto, ma soprattutto vuole affermarsi come il luogo in cui ci sono un sacco di proposte via mobile.

La suite di 14 applicazioni mobile ha fatto di eBay il numero uno dei retailer nel mcommerce in Us, con un fatturato atteso di 1,5 miliardi di dollari nel 2010.

Un cambio di strategia

La domanda è: ma è solo un maggior numero di entrate quello che sta cercando eBay ?
Probabilmente no. Se eBay stesse solo cercando un mercato laterale, difficilmente queste mosse possono rappresentare una spinta significativa alle vendite.

A me sembra che la strategia sia davvero un’altra. Con eBay Annunci, eBay Fashion e con le applicazioni mobile eBay si sta spingendo proprio di fronte a nuovi consumatori che semplicemente non pensano ancora ad eBay.
C’ è  un numero enorme di clienti, le cui abitudini di acquisto non prevedono ancora l’ecommerce ed i negozi online.

Costoro conoscono i nomi di Amazon e di eBay, ma non c’è familiarità reale.
Il mondo dell’acquisto online è di fuori della loro zona di comfort.

Ma dare ai clienti  un sito Web che offre suggerimenti gratuiti per i prodotti che si possono acquistare presso i rivenditori tradizionali o una app gratuita per lo smartphone da utilizzare con il prodotto ed il negozio tradizionale, può far in modo che il mondo dell’ ecommerce sia sentito meno ostile e più amichevole.

E una volta che una diffusione laterale abbia acquisito un nuovo gruppo di potenziali clienti online, ci sarà più spazio per iniziare a coltivare i nuovi consumatori.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: