Google investe su Zynga e si apre il confronto con PayPal

logo zynga

in social network

Tech Crunch ha rivelato nel suo blog che Google avrebbe fatto un investimento segreto su Zynga per un importo stimabile tra i 100 e 200 milioni di dollari. Zynga è il produttore dei giochi sociali di maggior interesse su Facebook, come Farmville, e l’investimento di Google sembra parte di un piano strategico di più ampio respiro.

L’obiettivo di Google dovrebbe essere di lanciare una piattaforma di giochi sociali per costruire un vero e proprio sistema che lega utenti, giochi ed oggetti sociali, come avviene già su Facebook, oltre a voler magari sostituire (affiancare ?)  PayPal come sistema di pagamento su Farmville.

Una sfida lanciata a PayPal

Nel grande gioco a costruire un sistema operativo della rete, una chiave importante sono i pagamenti, in particolare i micropagamenti, e la fornitura di identità digitale. Zynga è il secondo cliente per importanza dopo eBay per PayPal, che pure appartiene all’universo eBay, e passano per  PayPal almeno il 50% del pagamenti di Facebook.

Attualmente le commissioni che Google checkout trattiene per i micropagamenti sono troppo alte rispetto a PayPal, che ha aperto da qualche mese la propria piattaforma agli sviluppatori, anticipato le mosse dei concorrenti e guadagnato un buon vantaggio competitivo.
E’ pero un dato di fatto che Google si prepara oramai ad entrare in campo anche in questo settore.

Negli ultimi mesi è aumentata la politica aggressiva di PayPal nei confronti del mercato, perché da una parte conviene ad un numero crescente di aziende lasciare a PayPal la gestione dei pagamenti, dall’altra PayPal sviluppa nuovi e migliori piattaforme di pagamento. Nel frattempo aumenta il numero dei fondi che PayPal trattiene come riserva temporanea a garanzia dei movimenti, oltre ad aumentare la propria base disponibile, per cui una possibile concorrenza competitiva potrebbe anche essere benvenuta.

Comincia quindi un’era di competizione con un forte player come PayPal già avanti nel percorso, avversari agguerriti come Google che si inseriscono con mosse  pesanti come questa operazione con Zynga, nuovi operatori come Zong che reclutano persone e competenze da Paypal, mentre Amazon ed Apple non stanno certo alla finestra.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: