L’effetto San Valentino sulla vendita della lingerie

effetto san valentino

in ecommerce

Come si può misurare l’effetto della festa di san Valentino sulla vendita dei prodotti di lingerie e di intimo femminile ?

Si puo’ provare a interrogare Google utilizzando Google insights e facendo una ricerca che utilizzi alcuni termini possibili. Ho utilizzato le parole intimo, lingerie, string, completo intimo e San Valentino. La ricerca è indirizzata all’Italia e la categoria è shopping, l’anno di riferimento il 2008.

Il risultato è interessante per alcune ragioni.
1 – E’ un risultato dedicato alla ricerca, NON misura le vendite, solo la quantità della ricerca di alcune parole.
2 – Pur combinando anche altre parole riferite al settore, le parole piu’ ricercate sono lingerie ed intimo.

effetto san valentino

Come si vede dal grafico, san Valentino ha un picco in febbraio e poi sparisce.
Al picco di febbraio di San Valentino corrisponde un picco nella ricerca di “intimo” , che non è però il valore più alto dell’anno, ma che segna una ripresa della ricerca, dopo un calo iniziale. Il picco che si trova a marzo è legato a Pasqua: se infatti fate la ricerca su un anno precedente, vedrete che è mobile e si sposta sempre tra marzo ed aprile.

Gli andamenti della ricerca appaiono costanti nel corso dell’anno ed hanno una risalita veloce a partire da metà novembre fino a metà dicembre.

C’è quindi un effetto San Valentino sulla ricerca di intimo in Italia.

Quello che però sarebbe notevole sapere è il tasso di conversione di questa ricerca, quanto si tramuta in vendita, rispetto a quello che succede nel resto dell’anno. E questo è fuori dalla mia portata.
Lo conosce però ogni negozio online che vende intimo e lingerie e che si sta già attrezzando in questi giorni per garantire una buona esperienza di acquisto ai propri clienti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: