Content marketing post vendita.

content marketing post vendita

in web marketing

Se stai usando i tuoi migliori contenuti e se imposti una strategia di content marketing solo per catturare nuovi leads e nuovi prospects, stai perdendo delle ottime opportunità, soprattutto se lavori B2B.
Ricorda sempre che il B2B vale almeno sei volte il mercato B2C, soprattutto online

C’è molto da fare con i clienti esistenti per far crescere incassi e rendimenti per il il tuo programma di content marketing.
Un’area a volte solo poco valutata, altre volte proprio dimenticata, sta in tutto quello che succede dopo la vendita.

Il quadro della situazione potrebbe essere questo:

  1. I tuoi prospect non ti prestano attenzione. È difficile da ammettere, ma è così. Non è vero che sono in trepidante attesa dei tuoi messaggi con cui tu pensi di portarli a livelli sempre più alti di consapevolezza del valore dei tuoi servizi e prodotti. Quindi, anche se l’ampiezza dei tuoi contenuti li ha convinti una volta, è molto probabile che non lo ricordino più. Se hanno bisogno di qualcosa la cercano, qualsiasi sia la cosa che cercano e anche senza averti in cima alla lista dei loro pensieri.
  2. Prestare attenzione ai clienti dopo la vendita, soprattutto in modi che al cliente stesso sembrino andare al di là dei normali messaggi è il modo migliore per costruire un buon legame e far durare  il rapporto il più a lungo possibile.
  3. Il content marketing post vendita è la tua opportunità per ricordare che tu anche vendi altri prodotti e servizi e che questi prodotti e servizi sono utili complementi a a quello che è già stato acquistato.
  4. Infine, il tuo content marketing ai clienti esistenti dovrebbe far notare che sia tu che i clienti avete investito abbastanza nella conoscenza reciproca. Anche i clienti ragionano sul percorso di minor resistenza: mantenere un fornitore attuale è sempre più facile che vagliare e salire a bordo di un nuovo fornitore. Il tuo obiettivo è rendere chiaro che c’è un valore, se si elimina il fastidio di una nuova ricerca.

Alcune idee.

  1. Imposta degli alerts per seguire i tuoi clienti, i loro principali concorrenti e i settore industriale o commerciale. Puoi passare informazioni su cose che sono interessanti e su argomenti a cui prestare attenzione. Meglio ancora se le notizie possono essere direttamente correlate al business dei tuoi clienti.
  2. Alcune porzioni delle informazioni che diffondi possono essere correlate alla tua area di interesse.
    L’avvertenza principale è marcare nettamente la differenza tra “notizie che si posso usare” dalle “notizie che mi aiutano a vendere meglio alcuni prodotti o servizi”. La promozione avvolta in contenuti di marketing invecchia molto rapidamente.
  3. Non dare per scontato il fatto che offrire informazioni che possono essere scollegate a quello che il tuo cliente attualmente fa sia un modo molto chiaro per mostrare che tu presti attenzione alla loro azienda e al loro settore industriale o commerciale. Inserisci sempre le informazioni in una cornice efficace.

Impegno a lungo termine.

Il content marketing post vendita è un impegno a lungo termine, non solo perché richiede uno sforzo di lungo periodo, ma perché sottolinea le possibilità future, piuttosto che le esigenze correnti. E anche questo atteggiamento mostra come si stia prestando attenzione alle esigenze dei clienti.

Il vero punto chiave di ogni strategia sono le esigenze dei clienti.
Assicurati quindi che il tuo contenuto comprenda materiali che chi vede e consulta possa anche trasferire a colleghi e superiori. Lavora per espandere e consolidare la portata delle tue azioni. Forse non aumenti le tue vendite oggi, ma mantieni le vendite esistenti nel futuro.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: