6 domande importanti sul dropshipping.

6 domande sul dropshipping

in ecommerce

Sei pronto per avviare o per far crescere il tuo business in dropshipping?
Ho già scritto in diverse occasioni sul dropshipping individuando benefici e rischi di questo sistema di vendita.
Se spesso si parla della facilità sulla gestione del magazzino, sull’acquisto e sulla gestione delle vendite, non basta essere desiderosi del successo per ottenerlo. Ecco alcune risposte a domande comuni che ricevo ogni settimana.

Come far fronte ai problemi di inventario?

La sincronizzazione dell’inventario tra ciò che il fornitore ha in magazzino rispetto a ciò che il tuo sito sta mostrando come disponibile online non è sempre facile. Ci sono alcuni sistemi di back-end che parlano tra di loro per la gestione delle scorte. Dotarsi di sistemi di inventario aggiornati in tempo reale richiede investimenti corposi ed assistenza tecnica e vuol dire investire diverse migliaia di euro.
Un modo per evitare problemi di inventario è quello di avere più rapporti con fornitori diversi. Questo ti proteggerà quando un fornitore non ha merce disponibile e puoi spingere la merce di un altro. Ma non è possibile gestire in questo modo qualsiasi tipo di prodotto.
Se stai vendendo su Amazon o su eBay, la gestione dell’inventario è molto, molto importante. Annullare una vendita perché il prodotto venduto non è più disponibile rischia di avere gravi conseguenze che possono arrivare alla chiusura dell’account. Ma questo è vero anche se non vendi in dropshipping.

Come posso vendere un prodotto che non ho visto?

E’ davvero importante avere le migliori descrizioni originali per il tuo prodotto. Il tuo fornitore dovrebbe darti immagini e descrizioni, ma il lavoro di rendere originali le descrizioni lo devi fare da solo. Puoi anche pensare a sistemi automatici per comporre i titoli. Ma la realtà che io conosco è che i migliori venditori scrivono le descrizioni originali dei prodotti, anche se si tratta di migliaia di prodotti. Sono costi da affrontare, ma che vengono ripagati con un alto volume di vendite e con tassi di conversione che molti giudicano eccezionali, ma che stanno nella norma dei lavori ben fatti.

Quali sono i margini di profitto di una attività di vendita in dropshipping?

Vendere online è estremamente competitivo, specialmente se vendi su Amazon ed eBay. Su Amazon sei un venditore sostituibile ed il prezzo di vendita è importante. Per questo è importante crescere velocemente nelle vendite ed impostare un proprio shop online. Sfortunatamente se sei cliente di un dropshipper che serve molti tuoi concorrenti i margini di guadagno si riducono drasticamente. Vendere in dropshipping è un’attività che richiede velocità, dedizione, ricerca. Devi capire il mercato ed il prodotto ed è un’attività che ha bisogno di veri commercianti.
I margini sono generalmente bassi, ma a questo puoi sopperire con la velocità di rotazione dei prodotti.

Quanto costa acquisire un cliente?

Il costo per acquisire un cliente varia dal tipo di piattaforma utilizzata per attirare un cliente, ma in media si può considerare un costo tra il 12% ed il 20%. Tieni a mente questi valori, perché devi lavorare con margini superiori, altrimenti non guadagnerai mai.

E’ meglio vendere sui marketplace o sul proprio sito web?

Se non hai mai venduto online e non hai familiarità con il marketing online, comincia a vendere su Amazon e/o su eBay.Il marketing online richiede tempo per imparare e solo mettere online un sito web non porterà traffico e vendite. Amazon e eBay sono siti con vendite a performance e imparerai molto sul business prima di decidere di spendere nella costruzione e nella commercializzazione di un sito web.
Se poi sei un vero commerciante, in grado di passare da un prodotto ad un altro con velocità e se hai una buona base finanziaria, puoi davvero pensare di costruire una azienda di successo.

Consiglieresti il dropshipping come sistema di vendita?

E’ una domanda difficile, perché dopo che ho parlato con il 90% delle persone che mi fanno questa domanda non lo consiglio affatto. Per la verità non consiglio anche di vendere online, perché mancano le fondamenta di base.
E sebbene sia un sistema poco costoso per cominciare, per diventare un venditore di successo devi avere tempo, soldi, capacità di apprendimento e deve essere un’attività a cui dedicarsi a tempo pieno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: