I costi connessi alla scelta di una soluzione ecommerce.

costi ecommerce

in ecommerce

Mi trovo spesso nella situazione di conoscere attività che stanno partendo per la loro avventura commerciale e di vendita, come pure di incontrare aziende che sono già avanti nella loro progettazione e nello sviluppo della loro soluzione ecommerce. Tra le prime domande c’è sempre: “qual’è la miglior piattaforma di vendita?” Non è una domanda facile né scontata, perché connessa a molte variabili e scelte diverse.  Invece di partire dalla piattaforma (meglio questo di quello), partirei sempre dai costi, perché parlare di costi aiuta a far chiarezza sulla struttura del progetto ed aiuta a formulare idee e proposte più efficaci.

Nel 1990 Gartner Group introdusse il concetto analitico di TCO (total cost of ownershipp – costo totale di proprietà) per quantificare i costi diretti e indiretti, combinando i costi di investimento e di esercizio durante il ciclo di vita e di utilizzo di un software.
Lo stesso concetto può essere applicato quando si sceglie una soluzione di e-commerce, una soluzione collegata ad una scelta di architettura della struttura di vendita, costruita in base alle specifiche analisi nel contesto del cliente.

Due grandi famiglie: prodotti concessi in Licenza e Software As A Service.

  • Con i prodotti su Licenza, tu possiedi la soluzione che ti consente di mantenere e sviluppare il software. Le licenze Open Source rientrano da questo punto di vista nel modello generale dei prodotti in Licenza, anche se la licenza iniziale è qualche volta gratuita. Le competenze necessarie possono essere integrate o delegate, ma in tutti i casi puoi controllare e gestire tutta la catena di sviluppo della soluzione.
  • Nel modello SAAS (Software As A Service) tu non possiedi il software, lo utilizzi e paghi un abbonamento (mensile o annuale) il cui importo è legato ad alcuni indici di utilizzo. I criteri possono essere tanti, il numero dei prodotti in catalogo, il numero delle pagine viste, il numero degli utilizzatori, come pure possono essere legati al volume d’affari generato.

Software in licenza: parametri e rischi da considerare.

Per i software in licenza il calcolo del costo totale della proprietà è complicato e va stimato con una serie di ipotesi.
I costi vanno integrati con numerosi parametri. Vanno considerati i costi di sviluppo, i costi delle licenze e del supporto, passando per i costi di hosting (compresi costi per CDN – content delivery network, che potresti affrontare ad uno stadio di sviluppo), i costi di architettura e le consulenze. Il possesso di una soluzione incorpora poi molti rischi significativi.
Basti solo pensare a errori significativi, sempre possibili, nella scelta del modello di business, scarsa previsione sui picchi di traffico, ecc.

Software in licenza: upgrade delle versioni e obsolescenza della soluzione.

Con una soluzione su licenza, avvi il progetto con una versione del software e non è raro che quando il progetto si apre al pubblico tu abbia bisogno di un aggiornamento della soluzione. Il ritmo degli aggiornamenti dipende dagli sviluppatori della soluzione.
E’ raro che ogni nuova versione porti ad un incremento del business, tuttavia è importante non lasciare indietro troppe versioni. Ci sarà un momento, se non ci sono aggiornamenti, che si rischia di esporsi a bug di sicurezza, quando non a obsolescenza del software, per cui è necessario essere comunque sempre aggiornati, almeno alle major releases.

Per i software in licenza la crescita è un parametro importante.

La crescita è un elemento da prendere in considerazione. Il business che cresce porta più visitatori e nuovi visitatori creano anche nuove opportunità. Oppure si decide di sviluppare nuove strategie collocando i prodotti anche  in marketplace e si può aver bisogno di architetture distribuite più complesse.
Ancora. La crescita internazionale impone di implementare siti, richiede aggiornamenti della struttura e potrebbe essere necessario modificare sostanzialmente la piattaforma di hosting, aggiornare la manutenzione e variare le licenze in modo significativo.

Per i software in licenza il TCO può essere calcolato come la somma di

  • Costo delle licenze
  • Costo dei supporti di installazione.
  • Costo del progetto di vendita.
  • Costo di manutenzione correttiva.
  • Costi di evoluzione.
  • Costo dei cambi di versione.
  • Costo dell’hosting
  • Costi di formazione per l’utilizzo.
  • Rischi pianificati.
  • Rischio di cambio dell’hosting.
  • Rischi di cambio della struttura di supporto che fornisce la soluzione.

La somma dei costi va moltiplicata per il fattore di crescita e divisa per il numero di anni in cui si tiene questa soluzione. Considera anche che secondo uno studio di Forrester il 43% delle soluzioni ecommerce hanno un TCO ben superiore alle stime. Infatti, la tendenza naturale è sempre quella di sottostimare i costi…

I Software As A Service hanno un modello più semplice.

Nel modello SAAS, hosting, manutenzione e sviluppo del software di gestione dell’ecommerce è pienamente supportato dalla casa produttrice. Gli aggioramenti di versione sono integrati e trasparenti e la soluzione è continuamente aggiornata. La crescita è sostenuta sia in termini di sviluppo di nuove funzioni che di apertura a paesi e mercati diversi.
L’equazione dei costi è fortemente semplificata, perché molti fattori di rischio sono rimossi e resta il canone mensile e tutti i costi relativi alla gestione del tuo business.

  • Canone annuale.
  • Costo del progetto di vendita.
  • Manutenzione correttiva specifica.
  • Formazione per la gestione.
  • Rischi di cambiamento del fornitore.

La somma dei costi va divisa per il numero di anni di utilizzo.

Come confrontare i due modelli? Quale modello scegliere?

Si tratta di una scelta strategica dove non esiste una risposta universale, risposte giuste o sbagliate. Lo scopo di una buona consulenza è proprio questo. Per darvi alcune idee, alcune domande sono:

  • Quali sono le competenze che voglio integrare nella mia squadra perché creano valore per il mio lavoro o sono fondamentali per il buon funzionamento della mia azienda?
  • Quali sono i tipi di fornitori di cui voglio circondarmi e come faccio a controllare i loro servizi e la sincronizzazione tra questi fornitori?
  • Qual’è l’ equilibrio tra i miei capitali? Quanto metto in asset durevoli, investimenti in conto capitale e quanto metto in spese operative e in costi necessari per gestire il sistema? In termini molto tecnici qual’è il rapporto  CAPEX / OPEX?
  • Qual è la percentuale dei costi fissi e dei costi variabili in relazione alla mia attività, per la mia crescita e in funzione del rischio di volatilità delle mie entrate?
  • Quanto rischio “tecnologico” sono pronto a sostenere?
  • Che tipo di crescita mi aspetto?
  • Quale sviluppo internazionale prevedo e con quale ritmo?

E, infine, una proiezione sulla base del business plan rivela quale potrebbe essere il modello più appropriato.

Punti importanti da chiarire.

  • Con le migliori soluzioni SAAS, puoi connettere e sincronizzare la soluzione ai tuoi sistemi oeprativi aziendali e puoi fare le stesse cose che fai con una soluzione su licenza.
  • La potenza funzionale e tecnica di una soluzione non è legata al modello SAAS o su Licenza, ma allo sviluppo e alla maturità della soluzione.
  • Non è perché si fa soli che si fa meglio, gli specialisti sono spesso più utili. Resta comunque che ogni soluzione deve essere valida finanziariamente e che il coinvolgimento di chi sviluppa la soluzione sia all’altezza della crescita del tuo business.
  • Non è sufficiente mettere una soluzione su licenza nel cloud per farne una soluzione SAAS. Modificare una soluzione su licenza o una soluzione SAAS sono due idee, due filosofie, due modi di agire molto differenti.
  • Le soluzioni SAAS conquistano mercato, ma le soluzioni su Licenza non sono morte. Continua a corrispondere a numerosi bisogni e a numerosi modelli.

Ma soprattutto, bisogna continuare a parlare di TCO, di costi di proprietà, nel momento in cui le soluzioni SAAS crescono moltissimo? Non fermarti al panorama italiano, ma guarda a quello che succede nel mondo per capire dove vanno le cose? Non sarà l’ora di elaborare un nuovo modello di calcolo dei costi?

Alcune letture consigliate.
Understanding TCO when evaluating eCommerce Solutions, Forrester
Total Cost of Ownership Calculator, On-Premise vs. Software as a Service
5 Key Considerations When Comparing The TCO Of On-Premise And SaaS Systems, SAP
The TCO Advantages of SaaS-Based Budgeting, Forecasting & Reporting, libro bianco di Hurwitz & Associates
Comparing The ROI Of SaaS Versus On-Premise Using Forrester’s TEI™ Approach, whitepaper di Tech choices a cura di  Forrester Research
Evaluating the Total Cost of Ownership for an On-Premise Application System, Kenny & Company
Evaluating the Total Cost of Ownership (TCO) of SaaS and On-Premise


Immagine di Philip Wilson da Flickr

Questo post è una traduzione di L’inévitable équation du coût dans le choix de sa solution e-commerce Pubblicato su JDN Journal Du Net.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: