L’arte della guerra ed il web marketing

arte della guerra e web marketing

in web marketing

Nel riflettere su cui contenuti da proporre nel prossimo Master Online in Digital Strategy e Social Media Communication mi sono riletto un recente articolo di Chad Politt su Digital Relevance, che mi piace perché somma due mie interessi: l’inbound marketing e il famoso libro “L’arte della Guerra” di Sun Tzu.  E’ il più antico testo di arte militare finora ritrovato, diviso in tredici capitoli dedicati ai vari aspetti della guerra. L’Arte della Guerra ebbe una grande influenza nella strategia militare europea, ma anche nella economia e nel business ed è tuttora usato nella gestione di molte aziende in tutto il mondo. Ho un ricordo particolare di quando lavoravo in una grande multinazionali e le azioni di vendita erano concepite come campagne e strategie militari…

Lezione n. 1

”  L’arte suprema della guerra è quello di sottomettere il nemico senza combattere. 

Traduzione: Il marketing più efficace non è percepito come marketing nei confronti del consumatore.

Lezione n. 2

” In mezzo al caos i sono anche opportunità “

Traduzione:  Il consumatore oggi è sommerso da una valanga di messaggi di marketing. Per catturare e mantenere la sua attenzione devi essere diverso e devi essere utile.

Lezione n. 3

”  Fingi inferiorità e incoraggia la sua arroganza. “

Traduzione: Ignora la pressione degli altri quando la competizione è urlata e avviene con il megafono. Piuttosto usa un magnete e usa il contenuto e la tua comunità online per generate discussione e dialogo.

Lezione n. 4

”  I guerrieri vittoriosi prima vincono e poi vanno in guerra, i guerrieri sconfitti vanno in guerra e cercano di vincere. “

Traduzione: Prepara il tuo piano di marketing, definisci cosa vuol dire per te il successo e come ci si arriva. Lavora per raggiungerlo.

Lezione n. 5

”  La suprema eccellenza consiste nel rompere la resistenza del nemico senza dover combattere. “

Traduzione: Il marketing più efficace permette ad un consumatore di acquistare qualcosa senza dovergli vendere niente.

Lezione n. 6

”  Una volta colte, le opportunità si moltiplicano. “

Traduzione: La tecnologia ed il comportamento del consumatore sono in continua evoluzione. Non stare fermo e cogli tutte le opportunità di marketing.

Lezione n. 7

” La terra fa nascere la lunghezza. La lunghezza partorisce il volume. Il volume partorisce il numero. Il numero fa nascere il peso. Dal peso scaturisce la vittoria.”

Traduzione: Per avere un marketing efficace,  devi distribuire, misurare, monitorare le tattiche e gli obiettivi. Ad ogni passo devi misurare i progressi, e tornare a misurare.

Lezione n. 8

”  Se ignori sia il nemico che te stesso, sei certamente in pericolo. “

Traduzione: Se ignori i continui cambiamenti nell’ambiente dei media e la capacità del consumatore di evitare la pubblicità indesiderata, esponi il tuo marchio al rischio di obsolescenza.

Lezione n. 9

”  Portali in un posto in cui non abbiano alcun luogo dove andare e moriranno ancora prima di fuggire.”

Traduzione:  Se vendi qualcosa ad un consumatore ottieni un cliente oggi. Se sei veramente utile e rilevante per un consumatore hai un cliente per tutta la vita. 

Lezione n. 10

”  Il generale che avanza senza bramare la fama e si ritira senza temere la vergogna, il cui unico pensiero è quello di proteggere il suo paese e di fare un buon servizio per il suo sovrano, è il gioiello del regno. “

Traduzione: Non aver paura di fallire e di non creare influenza. Il marketing veramente utile è apprezzato dai consumatori e influenza positivamente la performance finanziaria del tuo brand.

Sun Tzu disse: “Sottomettere l’esercito nemico senza combattere è prova di suprema abilità”…. I  grandi generali conquistano con la strategia.
Il Marketing è evoluto, il campo di battaglia è cambiato e così cambiano i soggetti interessati. 
Volete conquistare o capitolare?

ninja master online

Post liberamente tratto da 10 Executive Marketing Lessons from Sun Tzu’s The Art of War.
Immagine di Plushplex da Flickr

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: