5 ottimi consigli per una migliore strategia SEO

PROGETTO SEO

in web marketing

Questo post è una traduzione di  5 Great Tips for Better SEO Strategy Creation e rappresenta esattamente quello che a mio parere sono gli obiettivi e metodi di una strategia SEO ben studiata e condotta. Grassetti ed evidenziature sono un mio apporto al testo.

Una delle grandi differenze tra la SEO e gli altri canali, come ad esempio il PPC, è il gran numero di parti interessate ad una strategia che porti al successo.

  • Chi segue e chi ti assiste nella creazione di contenuti nella tua organizzazione?
  • Quali soggetti sono coinvolti nella revisione del codice sul tuo sito?
  • Di quali approvazioni hai bisogno prima di apportare modifiche al contenuto o al codice del tuo sito?
  • Quali soggetti sono coinvolti nel decidere il budget per la costruzione del canale SEO?

A seconda delle dimensioni della tua organizzazione e del tuo ruolo all’interno dell’azienda, ci possono essere molte persone coinvolte, livelli diversi dell’organizzazione e dipartimenti interessati a fare anche piccole variazioni di un determinato sito web.

Sul lato delle cose da fare, bisogna comprendere i tuoi  obiettivi di business, le tue risorse, e in generale come i cambiamenti ed i miglioramenti  agiscono sul sito –  ciò che ti fa essere flessibile con il tuo modo di consegnare i prodotti che vendi, i  servizi e le strategie che sono fondamentali per rispondere efficacemente alle esigenze del cliente. Le strategie SEO non sono uguali per tutti.

Gli sforzi necessari per realizzare una SEO di successo per il tuo sito sono unici, qui ci si limita ad alcuni suggerimenti da mettere in atto per la pianificazione di progetti SEO che abbiamo una facile esecuzione e maggiori rendimenti.

1. Conoscere tutte le parti interessate e costruire relazioni con loro

Questo è il mio consiglio numero uno: si tratta di capire il fattore umano nelle organizzazioni.
Per quelli che che non sono nerd enormi come me su questo concetto, raccomando la lettura di Reframing Organizations: Artistry, Choice, and Leadership di Lee G. Bolman e Terrence E. Deal per imparare di più sulle diverse teorie organizzative (si trova online su Amazon ed in diversi formati).
In sostanza, il punto di vista delle risorse umane per la gestione si concentra sulle relazioni umane nelle organizzazioni. Mi sono innamorato di questa teoria perché ho scoperto che davvero mostra una prospettiva unica sui luoghi di lavoro in genere e ha stabilito un fatto fondamentale: le relazioni sono molto importanti per ottenere azioni precise in contesti aziendali dove siano coinvolti molti soggetti interessati.

Ridotta all’essenziale la questione delle risorse umane in azienda è che si debba cercare di costruire buone relazioni orizzontalmente e verticalmente all’interno di un’organizzazione e fare ciò che è possibile per promuovere una cultura di collaborazione e condivisione delle conoscenze. Questo è particolarmente vero per la SEO, perché ci sono così tante persone coinvolte in progetti SEO che avere buoni rapporti con costoro ti aiuterà a farli partecipare ai tuoi progetti.

Adam Audette, ha scritto un grande articolo intitolato Perché il Project Management è sottovalutato nella SEO, discutendo il ruolo della gestione del progetto SEO e la natura interdipartimentale del progetto SEO.

2. Pensa in termini di obiettivi di business e di cerca di avere una visione ampia del canale SEO

Avere una chiara idea di come i tuoi obiettivi aziendali si traducono in KPI è critico. Spesso le aziende definiscono il loro successo SEO quando scalano le classifiche dei risultati naturali con alcune coppie di keywords e costruiscono una strategia SEO intorno a questo. A mio parere ottenere dei risultati per un paio di frasi brevi di coda lunga non dovrebbe essere l’unico obiettivo per il canale SEO e non fornisce una base veramente descrittiva per prendere decisioni strategiche.

E’ da considerare come  il canale SEO si adatti nella tua strategia di internet marketing e come si può meglio sincronizzare con tutti gli altri canali.
Due modi molto popolari  sono questi:

  • L’ utilizzo del retargeting Adwords per raggiungere i visitatori che siano atterrati organicamente sul tuo sito.
  • La creazione di opportunità per indirizzare il traffico informativo alle conversioni secondarie e guidare i visitatori ad altri canali, magari per convertirli in seguito, facendoti seguire nei social media e facendoli iscrivere alla tua mailing list.

3. Coinvolgere le principali parti interessate nel processo di creazione della strategia SEO

Fare entrare le persone che approveranno ed eseguiranno il tuo piano ti aiuterà a eseguire grandi progetti SEO che realmente ottengono risultati.
Io sono un grande fan nel mettere le persone tutte insieme in una stanza per ottenere un feedback sul progetto, tuttavia non è sempre possibile tenere riunoni di brainstorming nelle aziende, sia per difficoltà di accesso che per deficit di tempo nel coordinare gli incontri.Nonostante gli ostacoli possibili che si possono verificare, è giusto dare possibilità ai principali interessati di esaminare il tuo piano. La condivisione del piano con gli altri attori prima che sia completamente definito farà emergere blocchi e problemi che si possono avere tralasciato in precedenza. Questo ti permette di avere un ruolo attivo nella pianificazione, piuttosto che essere reattivi nel trattare con tutti quando i progetti sono già in corso.

4. Creare un piano d’azione per almeno un paio di mesi.

Tante aziende realizzano progetti SEO sporadicamente, senza direzione ed obiettivi a lungo termine per lo specifico canale. Tornando alla mia analogia iniziale su questo articolo, la SEO è molto diversa dal PPC – non si può semplicemente girare il rubinetto del traffico e si spegne.

Avere una buona pianificazione e gli investimenti adeguati nel corso del tempo nel tuo canale SEO, è il modo migliore per creare una strategia SEO che produca risultati tangibili

Pensa a tutti i progetti di SEO che vorresti mettere in campo:

  • Cosa sarà necessario in termini di risorse e di approvazioni, e quanto tempo ci vorrà per realizzare?
  • Come le valutate in termini di facilità o difficoltà?
  • Saranno in grado di avere un impatto a breve termine?
  • Oppure saranno efficaci solo se combinate con altri progetti?
  • Uno specifico progetto SEO richiede che si faccia qualcosa prima? Ad esempio, potresti avviare una strategia basata su contenuti SEO senza fare una specifica ricerca iniziale di parole chiave?
  • Come deve essere costruita la parte di misurazione del tuo progetto SEO ? Un buon modo per strutturare progetti SEO potrebbe essere darsi uno spazio temporale di tre mesi e controllare come vanno le perfomances degli indicatori scelti rispetto agli obiettivi che hai stabilito nello stesso periodo.

L’oggetto non è avviare progetti SEO sporadicamente, ma di avere un piano strutturato, che prenda in considerazione le risorse e l’importanza relativa di ciascun progetto con la quantità di risorse necessarie per farli fare.

5. Dotarsi delle soluzioni per gestire i progetti ed avere una migliore esecuzione.

La corretta esecuzione di progetti SEO dipende da come viene strutturato il progetto, da come viene organizzato e dal rapporto tra i responsabili del progetto e tutte le tappe previste. Che tu sia organizzato in una squadra o che tu sia da solo.

Ci sono molti strumenti che è possibile utilizzare per collaborare facilmente con gli altri. Tom Critchlow, nel suo articolo, Project Management per la SEO (Edizione 2012), discute diversi strumenti utili per piccoli gruppi. Uno strumento di cui parla nel suo articolo, che ho aveva implementato con successo in passato in progetti di piccole dimensioni, e in un paio di più grandi, è Trello, che è una soluzione semplice per la gestione del progetto, ottima per le piccole squadre. Critchlow propone anche l’uso di Google Docs e PowerPoint per aiutare la gestione dei progetti,pure queste buone soluzioni per piccole squadre. Un altro strumento utile per la gestione del progetto personale è quello di fare semplicemente la lista delle cose da fare.
Per squadre più grandi prendi in considerazione una soluzione più robusta e a pagamento per la gestione del progetto. Il vantaggio degli strumenti a pagamento è quello di avere relazioni sulle attività e più funzioni, che diventano importanti se si dispone di una grande squadra.

Se cerchi una soluzione per il project management le cose da considerare sono:

  • Facilità d’uso, perché avrai bisogno di essere l’evangelista e di ottenere che tutti usino velocemente la tua soluzione. Se è difficile da usare, avrà scarsa adozione.
  • Il bisogno di configurazione (questo può essere un blocco enorme se i cicli di progetto IT sono lenti)
  • L’integrazione con altri sistemi soprattutto il monitoraggio del tempo.
  • Il confronto delle caratteristiche rispetto ai requisiti di business.
  • Sia che tu guidi un team interno, in un’agenzia, o in un contesto piccolo di lavoro, ogni proprietario di progetto SEO dovrebbe fare uso di software per mantenere le attività ed i progetti organizzati.
email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

{ 2 comments… read them below or add one }

Leave a Comment

Previous post:

Next post: