8 segnali che aumentano la fiducia nel tuo sito.

costruire fiducia

in web marketing

Dopo aver aperto il proprio negozio online si ha solo l’illusione di essere trovati e preferiti dai clienti. E’ come essere al fondo di una lunga galleria buia con le persone che si muovono distanti e nella difficoltà di vedere il tuo marchio, i prodotti che vendi e le tue offerte. Comincia quindi un lungo e duro lavoro che ha due obiettivi: farsi trovare dalle persone interessate e generare credibilità e fiducia.
Un marchio conosciuto ha un bel po’ di strada spianata, ma anche un nuovo marchio, una new entry in questo mondo, ha molte opportunità per aumentare la fiducia nel proprio marchio e migliorare le conversioni.

1 – Visualizza chiaramente il tuo numero di telefono.

Se non sei un marchio conosciuto devi superare la diffidenza del visitatore e convincere che sei una vera azienda con persone vere che rispondono ai clienti. Le piccole  aziende hanno anche il problema che non hanno abbastanza risorse da dedicare. Oppure nel tentativo sciocco di imitare siti più conosciuti le informazioni di contatto sembrano essere un percorso ad ostacoli ed un segreto ben custodito. Molto meglio metterle invece in evidenza e visualizzare con coraggio un numero di telefono per far sapere ai clienti che se hanno un problema ci sono persone vere che possono aiutarli.

2 – Politica sulla privacy.

Le persone sono molto interessate alla loro privacy e al destino dei dati che confidano ad un sito web.
Considera questi dati pubblicati da MarketingCharts secondo cui l’88% delle persone adulte non amano registrarsi su un sito web, il 44% trova i moduli di contatto troppo lunghi, ed il 54% è tentato di lasciare il sito quando viene richiesto di registrarsi. Ti fanno capire come sia importante uscire dal linguaggio legalese e mostrarsi davvero interessati all’argomento. Se dimostri vero interesse per la tutela delle informazioni, la tua credibilità si rafforza.

3 – Cookie Law

Strettamente connessa alla politica sulla privacy c’è anche la “Cookie Law“. I decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 recepiscono la direttiva europea che chiede ad ogni utente di un sito di esprimere un consenso diretto “opt in” all’utilizzo dei cookie. In questo post a cura di Marco Conte di Tsw è spiegata la normativa, la sua ragione ed i sistemi di informazione.
Approfitta dell’obbligo legislativo non solo per adeguare alla norma il tuo sito, ma per creare un legame più profondo con il tuo cliente e per mostrarti davvero interessato alla tutela dei dati e alla sicurezza.

4 – Aggiungi le icone dei social media al tuo sito.

I social media sono un ottimo strumento per condividere nuove informazioni sul tuo marchio ed i tuoi prodotti, ma anche uno strumento che costruisce fiducia nel tuo brand. Il numero ed il successo della tua iniziativa rafforza l’effetto di sicurezza e convince a partecipare alle offerte del tuo marchio.

5 – Aggiungi feedback e testimonianze.

Facile a dirsi, più difficile realizzarlo. E’ ovvio che le testimonianze rafforzano la fiducia delle persone, soprattutto di quelle che vedono il sito per la prima volta. Ma le testimonianze non sono facili da raccogliere. Se già vendi su eBay puoi portare i feedback dei clienti nel tuo sito. In ogni caso devi dedicare una parte del tuo lavoro per raccogliere le opinioni dei clienti e facendolo, potresti trovare anche il modo di generare delle vendite aggiuntive.

6 – Fai vedere le persone vere che lavorano con te.

La pagina “chi siamo”, la pagina dedicata all’assistenza, sono le pagine ideali per le biografie del personale che lavora con te e della loro immagine. Crea un legame di fiducia, perché è facile arrabbiarsi e trascendere con persone di cui si sa nulla, è più difficile quando si riesce a creare un legame diretto e si mette un volto a una voce voce impersonale o a una mail di funzione e assistenza.
Se adotti questa tattica, falla bene fino in fondo. Evita le immagini amatoriali, evita le pose inutilmente scherzose, mantieni impegno ed ispira fiducia.

7 –  Non sottovalutare la sicurezza del tuo sito.

La sicurezza del tuo sito non va mai sottovalutata. Controllala continuamente con gli strumenti adeguati. Il visitatore che si trovasse davanti una pagina rossa con un avviso che il sito è pericoloso perché trasporta malware o perché la connessione non è ritenuta protetta, non solo fugge, ma nemmeno ritorna.

8 – Mostra anche recensioni e commenti di altri siti.

La tua attività di promozione è fatta anche di pr online e di costruzione di un robusto tessuto di relazioni. Anche questo richiede tempo, costanza e dedizione, ma lo sforzo vale la pena e sarà ripagato dai clienti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: