Facebook Commerce è promettente per i rivenditori – il rapporto di eMarketer.

facebook commerce

in ecommerce

eMarketer ha pubblicato il 20 gennaio 2012 un report per analizzare il fenomeno: Facebook Commerce: Reaching Shoppers Where They Socialize che affronta  le domande che ogni marketer dovrebbe porsi quando si tratta di utilizzare la rete sociale come uno strumento di commercio.

  • Qual’è il potenziale di Facebook Commerce
  • Chi sono gli acquirenti online che possono  impegnarsi in un acquisto con i marchi su Facebook?
  • Come possono i rivenditori e le marche fare su Facebook commerce?
eMarketer risponde a queste domande con il proprio punto di vista.
  • Facebook commerce è qualcosa di più che semplici conversioni di vendita.
  • F-commerce è molto più sulla scoperta e la condivisione che la semplice duplicazione  online di un catalogo, anche completo ed esaustivo.
  • I marchi hanno bisogno di capire perché la gente cliccca “mi piace” e che cosa fare con queste informazioni.
  • Le nuove pubblicità su Facebook sono una evoluzione promettente per Facebook commerce
  • Ci sono preoccupazioni relative alla privacy che dovranno essere affrontate prima che Facebook commerce cresca su scala più grande.
I dettaglianti sono molto interessati ad utilizzare Facebook per il commercioLe opzioni vanno dai collegamenti dei prodotti che sono pubblicati sulla bacheca del rivenditore e mandano alle pagine del negozio, fino all’inserimento di cataloghi interattivi. I rivenditori stanno cominciando ad usare i protocolli Open Graph ed i social plug-in sul loro sito. L’obiettivo, non ancora raggiunto, è consentire ai clienti di effettuare il login usando Facebook, ricevere consigli da amici e poter commentare i prodotti. 
 
La maggior parte dei principali rivenditori al dettaglio ha qualche tipo di presenza su Facebook, ma non c’è ancora consenso diffuso sulla redditività del social network come canale di vendita.

Il potenziale di Facebook Commerce

Il rapporto afferma chiaramente che Facebook non è ancora un fattore che incida notevolmente nella vendita di prodotti e cita un sondaggio di  Coremetrics dove i rivenditori dicono che  solo 1,6% delle vendite sono state guidate dai social media. Tuttavia, Coremetrics suggerisce anche che F-commerce è in una fase nascente ed è “troppo presto per prevedere” alcun esito in questo frangente.
Come si può vedere dal grafico, il rapporto suggerisce che le persone si scaldano all’idea di usare Facebook per qualcosa di più del social networking, soprattutto quando il commercio è interessato. 
Trovare offerte speciali e sconti è il leader indiscusso di questo sondaggio, seguito dallo scambio di esperienze con altri prodotti, dalla ricerca di consigli sul prodotto e dalla condivisione delle conoscenze sullo stesso prodotto.
rapporto emarketer sul commercio su Facebook

Facebook e comportamento d’acquisto.

  • Si diventa fan e si clicca “mi piace” su di un brand principalmente per una ragione – sconti speciali e promozioni di vendita.
  • I “mi piace” influenzano l’acquisto tra gli amici.
  • Cliccare “mi piace” sulla pagina di un brand o di un prodotto è spesso un’attività post acquisto.
  • Le differenze demografiche svolgono un ruolo, con le nuove generazioni più aperte allo shopping su Facebook.
  • Secondo un sondaggio Oracle svolto tra gli utenti nord americani, il  34% degli intervistati dichiara che non avrebbe mai acquistato nulla su Facebook, ma quasi il 20% lo ha già fatto o è disposto a farlo.
sondaggio emarketer su facebook commerce

Come i rivenditori possono utilizzare Facebook

Facebook commerce assume due forme: su Facebook e fuori Facebook (es. sul sito web del rivenditore). 
  • Offerte esclusive per i fan – Offerte solo su Facebook e non altrove.
  • Prova il prodotto – “Tryvertising” dei prodotti offerti sulle pagine Facebook.
  • Raccomandazioni regalo – Mostrare agli amici i prodotti acquistati e formulare raccomandazioni sulla base di interessi.
  • Eventi – Costruire  una campagna attorno a un evento, una ricorrenza, una vacanza, funziona bene su Facebook.

Facebook Commerce e la Privacy

Il problema di privacy legato allo shopping, soprattutto quando si concede ad un marchio l’utilizzo dei dati personali, è ben chiaro nella mente dell’utente Facebook. Infatti non tutti sono disponibili a condividere le informazioni personali per loggarsi in un ecommerce.
sondaggio emarketer su facebook commerce
 

Facebook Commerce e Best Practices

Sulla base di questa ricerca, eMarketer individua le migliori pratiche per  il commercio su Facebook.
  • Riprodurre  un sito e-commerce su Facebook non è di per sé coinvolgente.
  • Bisogna trovare le passioni che innescano una comunità in modo comunità naturale.
  • I rivenditori dovrebbero prendere in considerazione il proprio stile di comunicazione.
  • L’ascolto è importante e le marche sono incoraggiati ad ascoltare quello che i fan hanno da dire piuttosto che spingere un prodotto.
  • I marchi dovrebbe adattare la loro strategia.
  • Una presenza multi canale delle iniziative di marketing è comunque indispensabile, anche con Facebook al centro della campagna.

Il rapporto si conclude con queste previsioni e raccomandazioni.

  • Facebook commerce è all’inizio e crescerà gradualmente.
  • Marche di tutte le dimensioni possono adottare tecniche di social commerce.
  • Dare ai fan quello che vogliono, ma non perdere di vista la strategia.
  • Tutte le preoccupazioni relative alla privacy sono valide e devono essere affrontate e risolte.

Se ti interessa far crescere il tuo commercio, contattami per una consultazione iniziale.

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: