Pinterest e la promozione del tuo business

pinterest

in web marketing

Pinterest è un fenomeno in crescita velocissima. E nel successo di Pinterest si gioca sia un aspetto ludico che la promozione del proprio brand. Libri, luoghi, oggetti che si amano, prodotti da comprare, desideri da esprimere, tutto può essere messo su Pinterest e condiviso con amici.

In soli sei mesi Pinterest è diventato un autentico caso di studio: per il tempo passato dagli utenti è secondo solo a Facebook con 81 minuti medi per utenti  e davanti a LinkedIn e Google Plus.
Usare Pinterest  è molto semplice. Un bookmarklet permette di fare un “pin” su una pagina web,  che equivale al “mi piace”,  e scegliere la foto da condividere.

Si possono pensare alcune strategie per promuovere il proprio business su Pinterest?

Condividere i prodotti.

La cosa immediata e più facile sarebbe quella di condividere i propri prodotti su Pinterest. Invece di farlo in modo disordinato o seguendo pedissequamente le categorie del proprio sito, potrebbe essere interessante dividerle in modo diverso e magari creare anche dei raggruppamenti specifici per interesse.

Aggiungere ai regali.

Se si seleziona la voce per il prezzo si può creare un link al proprio sito e gli elementi scelti in questo modo entrano naturalmente nella categoria “gifts” di Pinterest. L’avvertenza generale è avere belle foto, ben fatte, possibilmente senza inutili watermark.

Evidenziare i servizi.

Per chi vende servizi Pinterest potrebbe essere una sorta di curriculum visivo delle proprie attività. Qui serve anche capacità di immaginazione e fantasia, perché l’elemento fondamentale di attrazione è la fotografia che deve attrarre e parlare al visitatore.  Si possono usare immagini di speech e di slides per promuovere conferenze e corsi, mockup di home page per progetti di web design ed altro ancora per far conoscere i servizi alla persona.

Migliorare il Seo.

Facendo pin sui tuoi prodotti puoi guidare traffico al tuo sito. Nella descrizione puoi usare parole chiave mirate per attirare utenti interessati, oltre che condividere su Facebook e Twitter. Tutte attività che portano traffico al tuo sito e ne migliorano la visibilità.

Offrire un valore aggiunto.

Se operi su Pinterest solo per la promozione del tuo prodotto, molti utenti potrebbero evitarti. La smaccata promozione personale non è mai ben vista. Questo avviso ti dovrebbe far riflettere sulla necessità di aggiungere altri motivi per visitare il tuo profilo. Consigli, prodotti laterali, qualsiasi cosa che offra un valore superiore ai tuoi pin.

Offrire contenuti esclusivi.

Una strategia ben costruita su Pinterest cerca occasioni di ingaggio con gli utenti in vari modi. Promozioni guidate dai QR code sui prodotti come inviti a Repin un prodotto. Anche questo è un lavoro di ideazione e promozione, che non può essere lasciato al caso, ma andrebbe immaginato e modellato se si vogliono ottenere risultati.

Impegno con gli utenti.

Pinterest è un social network e come tale è un ambito privilegiato per stringere relazioni con altri utenti e per costruire comunità attorno al marchio.  E’ un lavoro che richiede impegno e che si traduce in tempo da dedicare. Non basta appuntare le cose, ma occorre seguirle, seguire anche altri utenti, ottenere feedback, incoraggiare l’attenzione. E se hai un ecommerce dovresti pensare a come inserire Pinterest nella tua strategia globale.

Questo post è tratto da 
7 Ways to Use Pinterest to Promote Your Business
Pinterest Continues to Explode — Now Produces More Referral Traffic Than Google+, LinkedIn and YouTube Combined
Profiting From Pinterest – Social Media Marketing


 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

vendere su pinterest

Commenti

comments

Previous post:

Next post: