Come gestire il proprio tempo efficacemente

gestire il tempo

in social network

Branding ed identità digitale: come gestire bene il proprio tempo

Il social web moltiplica i flussi delle informazioni, mail, tweets, applicazioni, avvisi. E’ necessario pensare al modo migliore per gestione il tempo per la vita professionale e personale. Imparare a raccogliere, ordinare, classificare ed istituire una gestione del tempo per essere efficace ed avere una vita sostenibile.

La questione del tempo è sempre al centro del dibattito.

Il tempo è un falso problema

A domande frequenti, le risposte ricorrenti sono:

  • Non ho tempo. Noi non abbiamo mai tempo per quello che non vogliamo fare. Può essere mancanza di desiderio o mancanza di motivazione
  • Questa cosa richiede tempo. E’ vero, le cose ben fatte, solide ed efficienti richiedono tempo. Il fondamento della rete è la fiducia e non si costruisce in un giorno. Segnalazioni e  raccomandazioni si realizzano con investimento di tempo.
  • E’ un sacco di tempo… Quanto ? Molto ? Il concetto sta in una sensazione soggettiva e personale.

In questo video i suggerimenti di Pierre Philippe per la gestione migliore del tempo.

1- Avere la nozione monetaria del proprio tempo, calcolare il tasso orario

E’ il tuo salario mensile lordo (comprensivo di tasse e contributi vari) diviso per il numero di ore lavorate al mese, tra 140 e 172 ore. Quando sai cosa “costi” in un’ora ti rendi conto del valore di ciò che fai e puoi vedere se non è preferibile che lo faccia un altro. Se fai dei preventivi, vedi di non dimenticare questo elemento…

2 – Individuare e dare la caccia al “tempo sterile”

Il tempo sterile è il tempo improduttivo, inutile. Mettersi in coda in un ufficio postale, muoversi in auto quando si può usare il treno, spostarsi per un appuntamento quando si può fare un conferenza via skype. Provare a ridurre al minimo questo tempo, e poi quando diventa incomprimibile usarlo per leggere, ascoltare musica, giocare…

4 – Dare un tempo massimo a tutte le intrusioni

Gli appuntamenti al telefono inaspettati, le lunghe discussioni inutili. Evitare le lunghe conversazioni che non finiscono da nessuna parte. Non è questione di non essere gentile, è che spesso si ha di meglio da fare. Mettere un tempo all’inizio di ogni discorso: ti ascolto volentieri e ti posso dedicare tot minuti.

5 – Adattarsi alle variazioni non pianificate

la realtà è quella che è e non quella che vorremmo che fosse. Adattarsi ai cambiamenti non pianificati evita di rimuginare sopra e permette di accettare serenamente i cambiamenti obbligatori

6 – Prendersi dei periodi di pausa e di sosta

Le idee risalgono alla superficie e si manifestano bene quando sei rilassato. Prendersi dei momenti di calma e di riflessione ha il valore di vivere meglio.

7 – Avere alcuni strumenti essenziali

una matita, un pezzo di carta, un libro … Le idee sono volatili, dovrebbero prendere il volo come i sogni. Ti svegli d’improvviso e non ricordi nulla. Appuntare, scrivere, aiuta la riflessione ed è tempo ben utilizzato

8 – Vivere con calma

Le buone pratiche non andrebbero mai cambiate, non darsi fretta inutile.

Il passato non deve uccidere il futuro. Se risparmi il tempo, sarai più felice ed efficace. L’ultimo suggerimento: mai mangiare da soli.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

gestire il proprio tempo

Commenti

comments

Previous post:

Next post: