Essere efficaci, attirare e coinvolgere clienti di qualità con i social media

Post image for Essere efficaci, attirare e coinvolgere clienti di qualità con i social media

in social network

Quando si tratta di social media marketing, la maggior parte delle persone e delle aziende che ci si avvicinano,iniziano a lavorare senza chiari obiettivi e senza strategia. Passano da uno strumento all’altro, a seconda di come gli passa sotto l’occhio. Un account su Twitter, magari su consiglio di un amico, ma senza sapere davvero come impegnarsi, cosa fare, chi ascoltare.Poi mettono assieme una pagina personale , una pagina aziendale su Facebook, un blog, un canale YouTube. Non può mancare l’account LinkedIn e di tutto un po’ a seconda di quello che viene proposto.

Tutto può essere molto coinvolgente, ma anche diventare un punto di inerzia spaventoso.

Alla fine si scopre che manca conoscenza, tempo, risorse, formazione, esperienza. Tutte cose che hanno un costo e che impegnano molto. Del resto l’idea del tutto gratis e del costo inesistente attira ancora molto, ma non funziona così bene.

Per attrarre e coinvolgere clienti di qualità con i social media devi considerare questi elementi:

  • Chiarire esattamente il tuo mercato di riferimento e quali social networks usano più volentieri e più spesso.
  • Conoscere quali strumenti online usare – tools, widgets, applicazioni, plugin…
  • E’ ormai tempo di imparare una cultura, le buone pratiche e le regole di buona educazione dei vari social networks (ci sono diverse scuole pensiero su cosa è giusto e cosa è sbagliato, ed oggi penso che sia sbagliato invitare in continuazione gli amici a diventare fan di una pagina Facebook: si può fare meglio)
  • Dichiarare gli obiettivi, avere ben chiaro cosa si vuole raggiungere. Attrarre traffico sul blog, migliorare il servizio clienti, far crescere la adesioni ad una mailing list, guadagnare l’attenzione di un pubblico selezionato, promuovere e distribuire nuovi prodotti. Ad ogni scelta una strategia.
  • Un programma ben strutturato di attivazione dei servizi
  • Trovare le risorse (umane, finanziarie) per pagare la gestione e la formazione, che si tratti di terze parti che di formazione in azienda.
  • Una policy ben definita da parte dell’azienda
  • Un piano per il miglioramento continuo
  • I sistemi per monitorare e per misurare i risultati
  • La definizione delle strategie per la brand reputation
  • la scalabilità di ogni piano, come premessa per il successo di ogni progetto a medio e lungo termine

Tutti questi elementi sono oggetto di un mio seminario, martedi 18 maggio 2010 al Creativity Day Ata Hotel Executive, viale Luigi Sturzo 45, Milano.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

clienti

Commenti

comments

Previous post:

Next post: