Il futuro del commercio – Prova a rispondere a queste 36 domande.

il futuro del commercio

in ecommerce

Mentre ancora molte aziende stanno guardando all’ e-Commerce come ad una possibilità in forse, le persone usano il digitale per fare ricerche, comperare, scambiare opinioni e consigliare prodotti.
Mi imbatto ancora in chi mi domanda se vale la pena vendere i propri prodotti su eBay, come se questo marketplace fosse terra marziana, e non avesse in Italia 10 milioni di visitatori unici al mese.

Il fatto è che il commercio in generale sta cambiando, esce dalle piccole città, si concentra nelle superfici più grandi, sono cambiate le abitudini d’acquisto, l’accesso ai prodotti ed i criteri di soddisfazione del cliente.

E mentre c’è chi ancora crede che le cose non girino perché fa caldo, fa freddo, piove o c’è il sole, in Italia ogni 55 secondi una persona compera online dal suo smartphone ed in UK ogni due secondi. E se fino a due anni fa le vendite online erano condizionate dalle giornate di sole (le persone uscivano e c’erano meno transizioni), oggi non c’è alcuna variazione sensibile, perché Internet è nella tasca delle persone (fonte eBay.co.uk) .

36 domande tratte da quello che succedendo ORA.

Storie di marchi importanti, ma anche di sconosciuti che segnano quello che è il futuro immediato e a cui faresti bene a pensare, programmando la tua strategia digitale.

  1. Se Apple consente a tutti i consumatori di comprare con device mobili dovunque siano, cosa pensi di fare?
  2. Se Visa ha acquisito la società Square per gestire il pagamento con gli smartphone, cosa pensi di fare?
  3. Se Etsy ha creato un marketplace indirizzato ad artigiani ed artisti, cosa pensi di fare?
  4. Se la newsletter di consigli per gli acquisti MyLittle Paris, ha 150 mila sottoscrittori, cosa pensi di fare?
  5. Se Uniqlo offre prezzi che variano in funzione di quante volte sono twittati, cosa pensi di fare?
  6. Se eBay ha comperato Milo, così che con una semplice foto dell’oggetto sul tuo telefono presa in qualsiasi negozio, ti viene detto dove si trova il miglior prezzo online ed offline nel raggio di un numero di km, cosa pensi di fare?
  7. Se Airbnb è uno specialista dei bed&breakfast con 100 mila offerte in 16 mila città, ed oggi è valutato 1 miliardo di dollari, cosa pensi di fare?
  8. Se Kickstarter è un marketplace specializzato nel trovare fondi per startup innovative con un meccanismo basato sull’investimento piccolo del singolo visitatore interessato, e se questo modello si diffonde con diversi siti nei vari paesi, cosa pensi di fare?
  9. Se Zipcar propone un modello diverso di noleggio auto e mobilità e questo modello si diffonde dagli Stati Uniti anche altrove, cosa pensi di fare?
  10. Se Shoeline incrementa le conversioni del 44% aggiungendo i video del prodotto, cosa pensi di fare ?
  11. Se French Connection’s YouTuque consente alle persone di passare dal video YouTube alla pagina del prodotto, cosa pensi di fare?
  12. Se GoTryItOn permette alle persone di dare un immediato feedback con il loro telefono sui prodotti che comperano, oggi Gap e Sephora, cosa pensi di fare?
  13. Se gruppi come Gensco, ma in Italia come Came, offrono istruzioni ed assistenza ai clienti via smartphone, click to chat, click to call, cosa pensi di fare ?
  14. Se BestBuy usa twitter come canale di servizio ai clienti, cosa pensi di fare?
  15. Se Amazon e Levi’s stanno usando Facebook, i social plugins e gli open graph per personalizzare individualmente l’esperienza di acquisto, cosa pensi di fare?
  16. Se anche Amazon realizza una applicazione mobile per comparare i prezzi, cosa pensi di fare?
  17. Se Tommy Hilfigher triplica il numero dei visitatori unici personalizzando la navigazione, cosa pensi di fare?
  18. Se Dell usa Twitter per vendere le rimanenze, gli overstock, i close out del proprio magazzino, cosa pensi di fare?
  19. Se Levi’s riduce del 45% l’esercizio del diritto di recesso solo aggiungendo i commenti dei clienti, cosa pensi di fare?
  20. Se Triumph Lingerie usa facebook per proporre e vendere con prezzi speciali ai propri fan, cosa pensi di fare?
  21. Se Diesel connette a Facebook direttamente dai camerini prova i propri clienti perché scambino commenti, cosa pensi di fare?
  22. Se Mercedes dota il personale di vendita di iPad per migliorare l’esperienza dell’utente in salone, cosa pensi di fare?
  23. Se GoodYoga a New York, ma anche altre palestre meno titolate e famose, ma molto scaltre anche in Italia, usano iPad per mostrare corsi ed iscrivere nuovi utenti, cosa pensi di fare?
  24. Se entri in un qualsiasi caffé, bar, e ti viene offerto un hotspot gratuito al solo prezzo di una like su Facebook, cosa pensi di fare?
  25. Se un ristorante ti fa fare le prenotazioni via mobile, se TntPub a Trieste prende le ordinazioni via mobile e ti fa anche le consegne, cosa pensi di fare?
  26. Se L’Oreal crea l’app Instant Beauty per valutare meglio i prodotti grazie a commenti e consigli esperti, cosa pensi di fare?
  27. Se Unilever crea una macchina che distribuisce il gelato e che premia le persone che sorridono, cosa pensi di fare?
  28. Se Kraft studia una collaborazione con Intel per mettere dei kiosk nei negozi che suggeriscono ricette ed ingredienti, cosa pensi di fare?
  29. Se Audi ed Amex premiano con incentivi l’influenza sociale dei loro clienti misurata con Klout, cosa pensi di fare?
  30. Se Thinknear premia i clienti in modi innovativi -compra nelle ore meno frequentate, sconto se c’è troppa coda, ecc- cosa pensi di fare?
  31. Se Groupon pensa ad una partnership con Foursquare, cosa pensi di fare?
  32. Se Tesco mette nelle stazioni della metropolitana gli scaffali virtuali, grandi affissioni dei prodotti con il QR code, e comperi uscito dal treno per ricevere la merce a casa, cosa pensi di fare?
  33. Se Sephora premia con uno sconto i clienti che fanno una recensione in negozio, cosa pensi di fare?
  34. Se Gucci fa fare gli acquisti dall’iPad, cosa pensi di fare?
  35. Se Bmw apre un negozio ufficiale di ricambi su eBay.co.uk, cosa pensi di fare?
  36. Se eBay, leader mondiale nelle applicazioni mobile scaricate, riduce il tempo di checkout e genera più interazioni, cosa pensi di fare?
Una bella e lunga lista, e magari fra un anno siamo qui ad aggiornarla e vedere cosa cresce e cosa sparisce.

Ma la realtà è una sola: il commercio sta cambiando.

Se vuoi vedere una grande panoramica del cambiamento, consulta questa presentazione.

Il futuro del commercio è legato ad una avanzata esperienza digitale del consumatore, che utilizza gli elementi sociali, la tecnologia di localizzazione ed il mobile (SoLoMo – Sociale Locale Mobile) per migliorare la customer experience , per dare modo alle persone di fare acquisti intelligenti e con più divertimento, utilizzando reti e connessioni. 

Animo, quindi e pensa realisticamente a nuovi progetti !

THE FUTURE OF COMMERCE: REAL R.O.I. INSIDE


Se hai necessita di metter a punto il tuo ecommerce, contattami per una consultazione iniziale senza alcun impegno.
email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questo post è stato trovato con:

feedback su amazon rispondere, domande importanti per capire il futuro, il commercio nel futuro, il futuro del commerc, rispondi a queste domande, rispondi alle domande e scopri il tuo futuro

Leave a Comment

Previous post:

Next post: