Ebay sta preparando altri cambiamenti per l’autunno ?

ebay

in ebay

Alcune interessanti notizie dal mondo eBay

Cala negli Stati Uniti l’interesse per il formato Aste online di eBay.
Secondo Gene Munster di JPC che conduce ogni trimestre un sondaggio sulla soddisfazione dei consumatori, le aste online sono seguite dal 13% dei compratori, contro il 19 % dell’ultimo trimestre 2008 ed il 23% del precedente ancora.
La soddisfazione dei consumatori è al 69% (soddisfatti e molto soddisfatti) contro il 71% ed il 74% dei trimestri precedenti.

Il campione del sondaggio è piccolo (315 intervistati), ma se si dovessero applicare i criteri dello status del venditore anche all’azienda che lo ha promosso, il voto ad eBay sarebbe sotto il 3,5: veramente basso !

Fuori dagli scherzi, l’impressione è che il consumatore abbia cambiato atteggiamento. Le aste sono faticose, bisogna aspettare, oggi si chiede la consegna immediata. Se le aste sono viste come elemento di scarso interesse, potrebbe essere che questo si rifletta anche sull’immagine complessiva di eBay, molto legata al meccanismo delle aste.

Non a caso lo sforzo di eBay si indirizza sulla promozione del prezzo fisso e tutto sembra andare in questa precisa direzione.

Cresce il numero dei venditori con un alto punteggio di status

Una notizia positiva: sono in aumento i venditori con un alto score di soddisfazione del cliente e sono positive le valutazioni di alcuni analisti sul eBay.

Qui si può scaricare il report di Collins Stewart con diverse valutazioni positive (in precedenza analoghi rapporti della stessa fonte esprimevano un giudizio negativo).

Nuove modifiche in vista per quest’autunno ?

In primavera eBay aveva promesso che avrebbe comunicato le variazioni alla piattaformacon 60 giorni di anticipo e che le modifiche sarebbero diventate effettive a giugno ed ottobre.
Siamo quindi vicini alla scadenza di un possibile annuncio, almeno per quanto riguarda ebay.com

Alcune voci parlano di miglioramenti nel rapporto con il cliente, di una maggior chiarezza nelle politiche riferite ai costi di trasporto, e ad un nuovo strumento di analisi delle inserzioni in vendita per meglio adattarsi a Best Match.
Raghav Gupta, l’inventore di Best Match, che ha dicembre 2008 ha cambiato compagnia aveva predisposto eBay Pulse che dava informazioni sulle ricerche inglesi ed americane.

Che sia la volta buona per avere uno strumento adatto al mercato italiano ?

Un ricco documento con i dati di vendita di eBay in Europa.

Ebay.uk ha pubblicato online un report molto importante con analisi e dati su quello che sta succedendo. E’ la prima volta che vedo i dati di vendita nei vari nercati europei.

La visione è sconsolante per l’Italia.
A parita di popolazione con la Gran Bretagna in Italia si vende su eBay SETTE volte in meno che in GB.
Con una popolazione del 50% più grande che in Italia, in Germania si vende UNDICI volte più che in Italia.

I dati li potete leggere nel rapporto, il paragone che ho fatto rende bene la complessiva arretratezza del mercato italiano, dovuta a mille fattori, tutti da verificare, ma reali e concreti.

Per contro, poiché i mercati confrontati sono omogenei per popolazione e per stili di vita sono anche ampie le possibilità di crescita, su cui bisognerà pur insistere per uscire da questa condizione di forte minorità.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

comments

Previous post:

Next post: